Gelosia del passato.

08 settembre 2005

Gelosia del passato.




05 settembre 2005

Gelosia del passato.

Egregio dottore,
sono un ragazzo di 30 anni e da circa
quattro mesi credo di avere un piccolo problema,
che definirei stupido ma forse per me importante.
Le espongo il tutto.
Sono stato fidanzato per nove anni con una ragazza,
il mio primo grande amore solo che adesso è finito tutto.
La decisione è stata presa da parte sua perchè non provava
più amore e non c'era più attrazione fisica tra di noi.
All'inizio ho pensato che lei potesse avere un altro,
ma non è stato così. Mi sono reso conto che l'amore era finito.
Ne ho sofferto tanto, e ne soffro ancora anche se di meno.
La crisi era nell'aria da più di un anno. Non si andava daccordo,
ed ho cercato di non perdere tutto recuperando il recuperabile.
Ho sperato fino alla fine di non perderla, ma non c'è stato verso.
E' finita da cinque mesi. Dopo appena un mese che non vedevo più la mia ex,
ho conosciuto una ragazza. All'inizio mi sembrava tutto normale, cercavo un'amicizia,
una compagna con la quale poter parlare. Ma poi mi sono reso conto di aver
conosciuto una ragazza fantastica che mi ha aiutato e che mi sta aiutando tanto.
Lei è più grande di me di tre anni. Io sono stato chiaro con lei dicendole che
non me la sentivo di legarmi sentimentalmente perchè uscivo da una storia durata
tanti anni e non sapevo se ero pronto ad iniziare una nuova relazione.
Fatto sta che adesso stiamo insieme da circa quattro mesi anche se non ci vediamo
tutti i giorni poichè io lavoro al nord e lei vive e lavora al sud (e la lontananza
<a volte gioca brutti scherzi!). Io le voglio bene, non dico di sentirmi innamorato
ma provo qualcosa per lei. Lei si è legata tanto a me. E' venuta già a trovarmi più
volte su, ma a volte mi capita di essere un pò frenato e di conseguenza freno anche lei.
A volte penso di essere ancora legato alla mia ex, oppure mi pongo il problema
che tutto è nato troppo velocemente con lei. Mi sa che dovevo stare da solo ancora
per un pò. Questo freno che mi pongo è dettato anche dal fatto che sono un pò geloso del
suo passato sentimentale. Lei ha avuto degli amori in passato e questo a volte mi fa
star male. Secondo lei è un'inutile problema che mi sto creando oppure è qualcosa di serio?
Secondo lei con il tempo passerà? Spero di essere stato chiaro nell'esporle il problema ed attendo una sua cortese risposta.

Cordiali saluti.

Risposta del 08 settembre 2005

Risposta a cura di:
Dott.ssa MARIA ADELAIDE BALDO


Il suo dubbio sul fatto che forse doveva rsetare ancora un po' da solo rivela che il problema centrale è la ricerca di una identità forte che a quanto pare non ha ancora trovato. E' una ricerca fondamentale che viene particolrmente sentita nelle fasi di passaggio della vita. Lei si trova in una di queste fasi e sente che è importantissimo sfruttare al meglio questa opportunità di cambiamento ma anche di consoldimento della personalità.
D'altra parte sarebbe assurdo che lei "frenasse" con una raggazza che le sta dando tanto e con la quale ci possono essere anche progetti importanti per il futuro. Credo che il percorso da fare sia dentro di sè e la invito a orientarsi in questo senso, magari con l'aiuto di una psicoterapia che potrebbe aiutarla a ridefinire la sua identità di uomo.

Dott. Ssa M. Adelaide Baldo
Specialista attività privata
Specialista in Psicologia
BRESCIA (BS)

Ultime risposte di Mente e cervello


Vedi anche:


Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube