Ggt alte

27 gennaio 2017

Ggt alte




25 gennaio 2017

Ggt alte

Buongiorno,
Ho 32 anni, sono alta 1. 60 e peso circa 55 Kg, non fumo, e posso bere una birra il venerdi e il sabato se esco con gli amici. Frequento un corso di palestra 3 volte a settimana. I fritti li posso mangiare una o due volte al mese. Sono fortemente allergica al nickel.
Storia clinica: nel 2015 mi asportano la cisifelia perchè piena di calcoli e ero a rischio di Pancreatite. Durante gli esami, quando scoprono i calcoli mi dicono che il fegato presenta della cicatrici. Mi operano. . . passano dei mesi e io continuo ad avere dolori. Durante un ecografia mi parlano di Angiomi al fegato (ma mi dicono di non preoccuparmi) e che ho del fango biliare nel condotto, e dei calcoli nella viscica, ma delle cicatrici al fegato non mi dicano più nulla. Ho seguito una cura\dieta data dal mio medico per i calcoli alla vescica, e il dolore continuo è cessato. L'unica cosa che mi rimane a fare compagnia è un dolore, come le coliche che avevo prima dell'operazione, ogni 15/20 giorni.
Ieri sono andata a ritirare l'esami del sangue
GGT 105 (esame ripetuto - cosi c'era scritto)
ALT/GPT 55.
( le riporto i valori su cui mi hanno segnato il problema)
Secondo Lei dovrei fare ulteriori controlli o sono valori che non preoccupano?

Risposta del 27 gennaio 2017

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


I valori non sono preoccupanti, ma completi gli esami con i cosiddetti " marcatori " delle epatiti.

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)

Ultime risposte di Fegato

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio




Vedi anche:
Ultimi articoli
Fegato sotto attacco virale
02 agosto 2020
Notizie e aggiornamenti
Fegato sotto attacco virale
Qual è il tuo rapporto con le bevande alcoliche?
27 luglio 2020
Quiz e test della salute
Qual è il tuo rapporto con le bevande alcoliche?
Giovani e abuso di alcol: a risentirne è il fegato
07 dicembre 2019
Notizie e aggiornamenti
Giovani e abuso di alcol: a risentirne è il fegato
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa