Giramenti di testa pre e post pasto

06 marzo 2012

Giramenti di testa pre e post pasto




02 marzo 2012

Giramenti di testa pre e post pasto

Buongiorno,
premetto che fino a qualche mese fa stavo benissimo, a parte che sono sempre stato di indole leggermente ansiosa. A Dicembre 2011, in un mese un po' sfortunato, ho scoperto di avere una tiroidite a origine immunitaria in fase subclinica, ho avuto un colpo di frusta cervicale con conseguenti dolori e a fine mese ho iniziato ad accusare continui giramenti di testa che attribuivo (non avendo risposte certe dai medici) ora alla tiroide (per il discorso del metabolismo) ora alla cervicale (perché mi miglioravano dopo un massaggio o una doccia calda). Dopo centinaia di euro spesi in visite e trattamenti e nessuna certezza ho iniziato a fare attenzione ad alcuni segnali per dare un senso alla situazione.
Ho così notato che i giramenti di testa cominciano in concomitanza con una sensazione di stomaco vuoto, con dei borbottii o brontolii, continuano durante il pasto e anche durante la digestione, diciamo fino a un paio d'ore dopo. Poi si placano, ma per poco, perché di lì a qualche ora il senso di vuoto ritorna e ricomincio da capo. Credo che sia per questo motivo che ho la sensazione che siano continui. Premetto anche che al pronto soccorso mi hanno fatto ECG, TAC alla testa ed esami del sangue di routine ed è risultato tutto negativo. Purtroppo la mia qualità di vita si è abbassata notevolmente perché questi giramenti si accompagnano a senso di svuotamento della testa (come se fossi sbronzo), nausea, visione sfocata e indefinita. . .
Qualche idea? Non so più che pesci prendere e vorrei tornare a essere una person felice e attiva come qualche mese fa! Grazie mille!

Risposta del 06 marzo 2012

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


Riassumiamo : lasciamo perdere la tiroide. Certo, il colpo di frusta giustificherebbe i giramenti di testa, che possono persistere anche per lungo tempo, nonostante le varie terapie fisioterapiche. Non è chiaro il disturbo ( gastrico ?) che compare sia a stomaco vuoto, sia durante il pasto, sia dopo. Forse, questi " riflessi" potrebbero provenire dall'intestino ( colon trasverso ) invece che dallo stomaco. Se fosse così, potrebbero essere utili quei preparati che contengono farmaci ad azione antivagale. Ne parli con il suo medico di famiglia. Per quanto riguarda le vertigini, un esame che potrebbe essere utile per capirci di più, si chiama esame otoneurologico, che non viene eseguito ovunque, ma anche di questo deve parlare con il suo medico.

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Milano (MI)

Ultime risposte di Stomaco e intestino

Tags:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa