Glicemia a digiuno

28 febbraio 2006

Glicemia a digiuno




25 febbraio 2006

Glicemia a digiuno

Egr. Dottori per famigliarità con madre diabetica eseguo analisi del sangue ogni 6 mesi. Ho 54 anni e per il momento non sono diabetica. Glicemia a digiuno 110 - post prandiale 80/88 - emoglobina glicata 5. 4. (range 6-7) Questi sono i valori da circa due anni dopo aver perso 12 kg. ovvero dai 67 kg iniziali per 158 di altezza a 54kg odierni. Eseguo movimento fisico quasi giornaliero ed ho inserito nella dieta quotidiana cereali, legumi, pane nero (poco), 1 frutto a pasto e 50 gr. di pasta al giorno. , e naturalmente tanta verdura e tanto pesce Chiedo: la glicemia a digiuno non scende mai dai 110 a volte 112 ? Come mai? E' corretto inserire legumi e cereali giornalmente oppure li debbo limitare a due o tre volte la settimana? Grazie ed un cordiale saluto Maurizia

Risposta del 28 febbraio 2006

Risposta a cura di:
Dott. RAFFAELE CANALI


Lei è ai limti di norma della glicemia, la glicemia post. Prandiale è ottimale, cosi' come la glicata. I valori sempre al limite della glicemia a digiuno riflettono una modesta alterazione del metabolismo glucidico, tale da non richiedere terapia al momento. Continui con quanto sta facendo e comunque la frequenza dell'assunzione dei legumi e cereali giornalmente, non sono un obbligo, ma se questa alimentazione Le è gradita, non c'è motivo di cambiare. . . Gli effetti sono solo positivi. Buona giornata.

Dott. Raffaele Canali
Medicina generale convenz.
Specialista attività privata
Specialista in Endocrinologia e malattie ricambio
DESIO (MI)

Ultime risposte di Malattie infettive


Vedi anche:


Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube