28/01/18  - Globuli Bianchi bassi - Cuore circolazione e malattie del sangue

28 gennaio 2018

28/01/18 - Globuli Bianchi bassi - Cuore circolazione e malattie del sangue




Domanda del 28 gennaio 2018

Globuli Bianchi bassi


Buonasera, ho avuto l’influenza con febbre, tosse (ma bronchi puliti) e raffreddore. I giorni seguenti mi sentivo spossata con nausee e sensi di svenimento. Sono andata al pronto soccorso e l’emocromo ha riportato i seguenti risultati: globuli bianchi 2,8 linfociti 0,8 i risultati alterati. Tutto il resto nella norma: Wbc 2,8 Rbc4,52 Hgb 12,5 Hct 36,9 Mcv 81,7 MCh 27,7 Mchc 33,9 Plt 158 Gran 1,8 Gran % 60,4 Lym 0,8 Lym % 31,2 Mid 0,2 Mid % 8,4 Mpv 8,2 Pdw 11,4 Pct0,13 Questi i risultati completi. Vorrei sapere cosa ne pensate. Grazie anticipatamente per la Vostra attenzione!
Risposta del 30 gennaio 2018

Risposta di ALBERTO TITTOBELLO


I globuli bianchi, di solito aumentano in corso di infezioni da batteri ma spesso si trovano diminuiti in corso di malattia da virus, come è l ' influenza. Nulla di importante, però tra un mese controlli l' emocromo.

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)

Il profilo di ALBERTO TITTOBELLO
Clicca qui per inviare una domanda

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio




Ultime risposte di Cuore circolazione e malattie del sangue




Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     ESPERTO



Cerca il farmaco


Potrebbe interessarti
Aritmie. Cosa sono e come riconoscerle
Cuore circolazione e malattie del sangue
18 luglio 2018
Notizie e aggiornamenti
Aritmie. Cosa sono e come riconoscerle
Integratori efficaci nella riduzione del colesterolo
Cuore circolazione e malattie del sangue
27 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Integratori efficaci nella riduzione del colesterolo
Infarto. Riconoscerlo nelle donne
Cuore circolazione e malattie del sangue
13 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Infarto. Riconoscerlo nelle donne