Gonfiore addominale persistente

25 ottobre 2016

Gonfiore addominale persistente




23 ottobre 2016

Gonfiore addominale persistente

Salve, da tutta la vita ho problemi di gonfiore allo stomaco. Qualche anno fa, a causa di un'infezione da candida, ho tolto dalla dieta zuccheri e cibo lievitato e, oltre ad aver ottenuto un dimagrimento di svariati kg (il che non è stato negativo, essendo leggermente sovrappeso) ho notato un certo sgonfiamento. Da allora ho cambiato dieta, riducendo al minimo i cibi lievitati e gli zuccheri, e la situazione è molto migliorata. Il problema è che ultimamente questo disturbo è tornato a farsi sentire: così da qualche giorno ho deciso di tenere un diario dove annotare tutto quello che mangio e il relativo grado di gonfiore. Per esempio, ho notato che il giorno dopo aver mangiato tra le altre cose fiocchi di latte e yogurt greco il mio addome si era gonfiato di nuovo: così ho provato a sostituire i latticini che mangio spesso (Philadelphia e yogurt su tutti) con le loro versioni senza lattosio. Purtroppo però il gonfiore rimane, e a questo punto non capisco cosa possa essere il problema: la mia alimentazione è sana, normalmente mangio fiocchi di avena a colazione con un po'di latte (senza lattosio ), un frutto e gallette di mais; a pranzo vario tra gnocchi di patate, riso integrale o pasta integrale conditi con ragù oppure Philadelphia senza (lattosio) e zucchine; come merenda uno yogurt greco e a cena vario tra uova, carne di bovino, pollo, salmone, bresaola oppure fesa di tacchino sempre accompagnati da insalata, per poi concludere la giornata con un bicchiere di succo di pompelmo 100%. L'unico derivato del latte che mangio in abbondanza, oltre allo yogurt (che come dicevo ho però sostituito con quello senza lattosio ), è il Parmigiano, che però a quanto ne so non dovrebbe dare problemi. A questo punto mi chiedo quale possa essere il problema, non so se fidarmi dei test delle intolleranze, ma continuo ad avere gonfiore, accumulo di gas e spesso sento rumori notevoli dopo aver mangiato. Cosa potrei fare per capirne un po'di più su come eliminare questo fastidio? Grazie

Risposta del 25 ottobre 2016

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


Purtroppo i vari test sulle intolleranze alimentari non sono sempre attendibili. Lei ha già fatto tanti tentativi, modificando la sua dieta. Faccia l' ultimo : provi, per un certo periodo a mangiare i carboidrati senza glutine. Nel frattempo, può assumere senza problemi uno dei tanti prodotti per ridurre la formazione di aria, soprattutto quelli a base di simeticone.

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)

Ultime risposte di Stomaco e intestino


Vedi anche:


Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube