Granulazione corda vocale

09 novembre 2016

Granulazione corda vocale




07 novembre 2016

Granulazione corda vocale

Mi è stata diagnosticata, mesi fa, con laringoscopia, tracheoscopia una granulazione posteriore a livello della falsa corda sinistra. Dall'immagine si vede che è posta a fianco della corda vocale, non sopra. Mi è stato detto che potrebbe esser stata causata da reflusso. Mi è stata assegnata, nei precedenti due mesi, una cura con gastroprotettore, ma devo ammettere che non l'ho seguita pedissequamente. Oggi ho ripetuto l'esame e la formazione è sempre lì ;, anche se leggermente più piccola rispetto ai mesi scorsi. Mi è stato chiesto se voglio rimuoverla, ma per far ciò devo ricorrere ad un intervento chirurgico in anestesia totale e la cosa mi spaventa, soprattutto perchè in passato, per problemi di tipo ansioso-depressivo, ho scoperto di esser intollerante alle benzodiazepine e ad altri psicofarmaci. La mia domanda è: posso procrastinare l'intervento giacchè al momento non sanguina e non mi dà fastidio? Per rimuoverla si deve agire solo in anestesia totale oppure esistono altri metodi in anestesia locale? Considerati i miei problemi, sarebbe molto importante saperlo. Grazie mille.

Risposta del 09 novembre 2016

Risposta a cura di:
Dott. GIANCARLO CASSANI


Buongiorno,
Certamente può procrastinare l'intervento giacchè al momento non sanguina ecc. .
Tuttavia in linea di massima occorre la asportazione e solitamente in brevissima anestesia generale
che sarebbe preferibile dato che si lavora sotto microscopio e con grande precisione e quindi senza
rischio di piccoli movimenti anche involontari del paziente.
cordiali saluti

Dott. Giancarlo Cassani
Casa di cura privata
Specialista convenzionato
Specialista attività privata
Specialista in Otorinolaringoiatria
Milano (MI)

Ultime risposte di Orecchie naso e gola


Vedi anche:


Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube