Gravidanza dopo una trombosi venosa profonda

11 ottobre 2004

Gravidanza dopo una trombosi venosa profonda




27 settembre 2004

Gravidanza dopo una trombosi venosa profonda

Gentile dott. Ssa Canitano,
la ringrazio innanzitutto per il suo cortese e sollecito interessamento. Le avevo chiesto se era possibile dopo una Trombosi venosa profonda e in condizioni di trombofilia primaria, avere una gravidanza e lei mi ha risposto, come la mia angiologa, che sarebbe troppo rischioso. Vorrei capire: a che tipo di rischio potrei andare incontro? Posso decidere da sola se vale la pena di rischiare? Mio marito mi vuole sicuramente molto bene, ma io so che anche lui ha un forte desiderio di diventare padre e so di avergli dato una grandissima delusione anche se finge di essere sereno!Grazie ancora

Risposta del 11 ottobre 2004

Risposta a cura di:
Dott.ssa ELISABETTA CANITANO


Carissima, la gravidanza espone di per sè a rischi tromboembolici. Nè la sua angiologa nè io abbiamo, evidentemente, voglia di essere dirette fino in fondo, ma lei credo abbia diritto a sapere qual'è il suo rischio.
Purtroppo la patologia tromboembolica può essere causa di morte improvvisa. Certo, può decidere da sola, può decidere con suo marito, ma io credo che anche lui avrebbe timore di avere dei figli senza di lei. . . . . . . . Mi dispiace, sinceramente, un abbraccio.
Elisabetta Canitano, ASL RM D, ginecologa ambulatoriale

Dott. Ssa Elisabetta Canitano
Specialista convenzionato

Ultime risposte di Salute femminile




Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa