Help pupille

21 settembre 2005

Help pupille




18 settembre 2005

Help pupille

Buongiorno dottore, mi permetto di inviare nuovamente la domanda di due giorni fa circa, perchè ho avuto un problema con il pc e non so se è stata inviata. Le scrivo brevissimamente la mia anamnesi. Ho 20 anni e da 3 anni circa ho un' Ipertensione arteriosa di grado severo, utilizzo un beta-bloccante, ace-inibitore ed un calcioantagonista, anche se non sempre la pressione è nella norma. Inizialmente la diagnosi è stata quella di Ipertensione arteriosa essenziale, ora ci sono forti sospetti sulla possibilità che si possa trattare di una collagenopatia, forse di LES, ma è ancora tutto abbastanza confuso. . . Tra gli altri numerosi sintomi, ho un interessamento renale. Dalla visita oculistica che ho effettuato un'anno fa, (anche per il concomitante utilizzo di clorichina) è emersa una retinopatia ipertensiva, credo al primo stadio. Arrivo al dunque, da circa due o tre mesi, mi capita di notare, abbastanza frequentemente, una pupilla più dilatata dell'altra e quando questo avviene, essa risponde in misura minore e più lentamente allo stimolo luminoso. A cosa potrebbe essere dovuto? E'un problema di pertinenza oculistica oppure può essere imputato ad altro? Spero mi possa rispondere. Grazie mille.

Risposta del 21 settembre 2005

Risposta a cura di:
Dott. MARCO ALBERTI


Nelle donne giovani è spesso presente una pupilla più dilatata e meno rettiva anche se una valutazione neuroftalmologica potrebbe essere indicata in particolare se la cosa si accentuasse, visto che è in ballo con esami vari prima finisca il resto perchè potrebbero esserci dei risvolti nel quadro confuso di cui mi scrive.

Dott. Marco Alberti
Casa di cura privata
Specialista convenzionato
Specialista attività privata
Specialista in Oftalmologia

Ultime risposte di Occhio e vista

Tags:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa