Ho bisogno di un aiuto.

14 luglio 2004

Ho bisogno di un aiuto.




Domanda del 11 luglio 2004

Ho bisogno di un aiuto.


Ho 27 anni e da circa 5 anni ho dei disturbi tra il periodo di Aprile e Settebre del tipo: senso di svenimento (senza svenire) di durata una 20 si sec. poi si sussegue una senzazione bruttissima infatti dopo questi attacchi sto per un paio di ore che non capisco niente e come se avessi una senzazione di realta' modificata mi sento come se avessi bevuto alcolici, e questa senzazione brutta passa solo dopo una bella dormita. In questi anni ho notato che questi disturbi si presentano in modo piu' marcato quando cerco di incominciare una dieta (sono in Inverno 74 kg cerco di portarmi a 68 kg in Estate) e diventano incontrollati per circa un mese quando insieme alla dieta capita come quest' anno che per una laringite ho dovuto assumere degli antibiotici si presentano ad una frequenza di 2 o 3 volte a giorno. Il primo anno che ho avuto questi disturbi che prima non avevo mai avuto, si sono presentati dopo una piccola dieta seguita da una cura di antibiotici prima per un inizio di bronchite e poi dopo tre settimane da una otite. Dopo questa cura ho incominciato ad avvertire senso di nausea quando mangiavo, formicolii alla testa tutta la giornata, mal di testa un giorno si e un giorno no, mi svegliavo durante la notte con dolori di testa fortissimi, non riuscivo a leggere non riuscivo a fare attivita' fisica anche una semplice partita di calcetto dopo una mezzora incominciavo a sentirmi male. La cosa strana e che in Inverno sto quasi bene anche se qualche disturbo lieve lo avverto comunque, tipo giramenti di testa per un paio di secondi. Sono stato da vari specialisti in neurologia alcuni non riescono a inquadrare il tipo di disturbo, un' altro mi ha detto che erano disturbi di tipo neurovegetativi (ho fatto una cura di tre mesi di Deniban ho avuto buoni risultati durante questa cura ma poi i problemi sono ricominciati.) . L' ultimo medico mi ha detto che e' somatizzazione e' ora sto facendo una cura di seropram 0,4 10 gocce al di' per otto mesi, ora sto al quinto mese ma i disturbi non scompaiono e non sembrano risentire della cura. Ho fatto EEG con esito negativo. Ho fatto tutti i tipi di analisi del sangue, tutto negativo. Ho fatto anche un ecografia al fegato, anche quà tutto bene. Devo fare altri tipi di analisi, consigliarmi con altri specialisti come l' endocrinologo? Voi che ne pensate? Devo continuare con la cura di Seropram? Purtroppo questo problema mi ha limitato molto nella mia vita sociale, vorrei guarire per ritornare quello di una volta, conto molto sul vostro aiuto. Grazie Emilio
Risposta del 14 luglio 2004

Risposta di GIULIA MARIA D'AMBROSIO


Probabilmente si è scatenato qualche meccanismo tossico, a cui ogni medicina aggiunge un pezzo.
Su questo tipo di disturbi la medicina allopatica è assolutamente impotente. Dire che è psicosomatico e darle solo un farmaco è un controsenso.
Cerchi un ottimo omeopata di scuola unicista, e verrà a capo anche del perché.
Cordialmente.

Dott.ssa Giulia Maria D'Ambrosio
Specialista attività privata
MILANO (MI)



Il profilo di GIULIA MARIA D'AMBROSIO
Clicca qui per inviare una domanda

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio


Ultime risposte di Malattie infettive



Potrebbe interessarti
Pertosse
Malattie infettive
10 settembre 2018
Patologie
Pertosse
Il soggiorno marino in spiagge tropicali
Malattie infettive
19 agosto 2018
Libri e pubblicazioni
Il soggiorno marino in spiagge tropicali
Morsi di zecca, come comportarsi
Malattie infettive
17 agosto 2018
Notizie e aggiornamenti
Morsi di zecca, come comportarsi