Idrocefalo normoteso

10 ottobre 2005

Idrocefalo normoteso




06 ottobre 2005

Idrocefalo normoteso

Buona sera
sono tre anni che mia madre è affetta da questa malattia ma solo dopo numerose tac e interventi ne siamo venuti a conoscenza!!!
A maggio le è stata installata una valvola cranica ma purtroppo le sue condizioni peggiorano giorno dopo giorno ormai non cammina più e sta anche perdendo l'uso delle mani.
Si può fare altro?
Vi prego di rispondermi.
Grazie

Risposta del 09 ottobre 2005

Risposta a cura di:
Dott. GIOVANNI MIGLIACCIO


Come sempre bisogna avere un quadro completo della situazione per esprimere opinini o giudizi.
Lei parla di pregressi interventi! ma di che tipo? per l'idrocefalo? come era lo stato clinico di sua madre prima degli o dell'intervento di derivazione ventricolo-peritoneale (credo)? Era giusta la diagnosi di idrocefalo normoteso dell'adulto?
Se l'intervento effettuato a maggio non ha prodotto miglioramento è stata valutata la eventualità di cambiare il tipo di valvola?
Ci dia più ragguagli e forse Le potremo essere più di aiuto.
Cordailità ed auguri per Sua madre

Dott. Giovanni Migliaccio
Medico Ospedaliero
Specialista in Neurochirurgia
MILANO (MI)

Risposta del 10 ottobre 2005

Risposta a cura di:
Dott.ssa MILENA DE MARINIS


Consiglierei di sentire un altro parere, soprattutto se i medici che la stanno attualmente seguendo sono al corrente del peggioramento ed hanno detto che non si può fare altro.

Prof. Milena De Marinis
Universitario
Specialista in Neurologia
ROMA (RM)

Ultime risposte di Mente e cervello


Vedi anche:


Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube