Ileite

30 marzo 2006

Ileite




27 marzo 2006

Ileite

gentile dottore sono una mamma fortemente in apprensione per la figlia diciannovenne ricoverata in ospedale per forti dolori alla fossa iliaca destra, crampi addominali e nausea. operata di appendicectomia, a detta del chirurgo, presentava apeendice poco infiammata. ileo macroscopicamente normale e macrofollicolo ovarico. Premetto che sono anni che soffre di diarre, coliche senza ulteriori sintomi. Hanno detto che il suo colon è irritabile. . . Temo però il Morbo di Crohn. . . Aggiungo che ha fatto giorni fa un esame da cui risulta la presenza di un parassita in testinale.
Aspetto con Ansia una sua cortese risposta
Grazie infinite

Risposta del 30 marzo 2006

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


Non vi e' dubbio che prima di tutto bisogna eliminare il parassita intestinale. Se il chirurgo ha esaminato bene l'ultimo tratto dell'intestino tenue e l'ha ritenuto normale, e' poco probabile che si tratti di un Morbo di Crohn. Tuttavia, se i disturbi persistono anche dopo un ciclo di terapia con qualche antispastico intestinale, tipo Dicetel 2 cpr al giorno, puo' essere utile eseguire, dal radiologo, un esame che si chiama clisma del tenue, per eliminare ogni dubbio.

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Universitario
Specialista in Cardiologia
Specialista in Gastroenterologia
MILANO (MI)

Ultime risposte di Stomaco e intestino

Tags:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa