Infezione vaginale in gravidanza

09 luglio 2021

Infezione vaginale in gravidanza




05 luglio 2021

Infezione vaginale in gravidanza

Bungiorno gentilissimi medici! Premetto che sono incinta e che mi trovo nella 17a settimana di gravidanza. È da qualche giorno (4 giorni) che lamento sintomi vaginali, simili alla candidosi e che sembrano non passare. Lamento prurito intenso nella parte vaginale e meno intenso nella parte rettale, bruciore durante la minzione, rossore, ho sempre lo stimolo di urinare, non ho perdite vaginali né muco ma presento qualche puntino bianco lungo la parte clitoridea. In questi giorni, con la possibile infezione vaginale, lamento forte nausea, soprattutto durante la notte e un perenne senso di vuoto allo stomaco, con acidità, sintomi che prima di questo malessere vaginale non avevo. Non ho mai sofferto di vaginiti, candidosi o malattie veneree. La ginecologa che mi sta seguendo durante la gravidanza è in ferie e sarà di ritorno la prossima settimana. Sono passata in farmacia e la farmacista mi ha fornito un medicinale omeopatico da utilizzare in gravidanza per curare la candida. Il malessere vaginale persiste, anzi la mia nausea sta anche aumentando e da ieri sera ho prurito anche alla lingua. Potrebbe trattarsi effettivamente di candida o altre patologie come la Clamidia. Non saprei, sono ignorante in materia. Grazie mille per il vostro aiuto ed intervento!

Risposta del 09 luglio 2021

Risposta a cura di:
Dott. PIERGIORGIO BIONDANI


Gentile ragazza,
quella da lei descritta è una situazione che andrebe innanzi tutto approfondita con una visita di persona presso un medico di sua fiducia, corredata con gli esami delle urine e i tamponi locali per valutare la presenza di eventuali batteri o funghi.
A distanza è impossibile esprimersi circa la natura dei possibili microrganismi alla base del problema.
Anche se in passato non ha mai sofferto di problematiche infettive a livello genitale i cambiamenti dell'assetto ormonale caratteristici della gravidanza facilitano, generalmente, il manifestarsi di infezioni locali, che vanno sempre valutate a fondo, evitando terapie fai da te, che potrebbero spesso solo inquinare il quadro.
Cordiali saluti
dott. Piergiorgio biondani.

Dott. Piergiorgio Biondani
Specialista attività privata
Specialista in Medicina generale
Specialista in Psichiatria
Bussolengo (VR)


Ultime risposte di Salute femminile

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio

Tags:

...e inoltre su Dica33:

Ultimi articoli
Dieta sana, meno complicazioni in gravidanza
Salute femminile
27 giugno 2021
Notizie e aggiornamenti
Dieta sana, meno complicazioni in gravidanza
Vaginite: come riconoscere i sintomi
Salute femminile
21 maggio 2021
Sintomi
Vaginite: come riconoscere i sintomi
Gravidanza, non trascurare le vaccinazioni
Salute femminile
18 maggio 2021
Notizie e aggiornamenti
Gravidanza, non trascurare le vaccinazioni