Infiammazione colon sigmoideo

15 gennaio 2016

Infiammazione colon sigmoideo




13 gennaio 2016

Infiammazione colon sigmoideo

Buona sera
Sono un uomo di 37 anni, circa un mese e mezzo fa ho avuto dei fastidi al basso ventre, specialmente a sx dell’ombelico. Mi sono recato dal medico di base, che mi ha diagnosticato un’infiammazione al colon sigmoideo, dopo palpazione addominale.
Mi prescrive Normix 200, due compresse al di, Debridat prima del pranzo. La situazione sembra migliorare nei dieci gg successivi, poi succede che, durante alcuni pasti, sento tantissima aria nella pancia e la necessità di correre in bagno, evacuazione di diarrea, poi stavo bene.
Dopo quattro episodi del genere penso che sia qualcosa che non tollero, e torno dal medico. Secondo lui non era ancora passata l’infiammazione precedente e mi prescrive sempre Normix, ma 4 compresse al di, e al termine di Normix, Asacol 800 per un mese, due compresse al di.
I sintomi sono migliorati, nessun episodio di diarrea dopo i pasti, ma i primi due gg di Asacol, regolarmente ogni mattina, evacuavo feci molli, spezzettate, di colore marrone chiaro.
Ora ho quasi terminato la cura, mancano solo due giorni, e la situazione è la seguente:
Non ho più avuto reazioni diarroiche dopo i pasti, i fastidi si sono molto attenuati, colore delle feci è normale, la consistenza tendente più al duro. La situazione delle feci cambia se ho mangiato latticini il giorno prima, cioè urgenza alla defecazione e feci più chiare, molli, e molto frastagliate, come non ben assimilate.
Ho cominciato da 15 gg circa ad integrare con probiotici, Enterolactis plus nello specifico.
Permangono, alcuni giorni praticamente nulla, altri giorni un po’ di più, lievi fastidi, soprattutto nella zona del sigma. Non ho mai avuto dolore, è una sorta di "sensazione di disagio", quasi non riesco a capire se è più, ora, un problema di psicosi o altro, paura, cioè, che ricapiti un problema.
La notte nessun tipo di fastidio, mai avuti.
Dopo i pasti, specialmente, da due/tre giorni a questa parte, a cena, sensazione di gonfiore addominale e lieve stimolo a defecare, ma si risolve

Risposta del 15 gennaio 2016

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


Presumo che il suo medico abbia sospettato la presenza di diverticoli nel sigma. Potrebbe proseguire con la terapia a base di probiotici, ma sei disturbi si ripresentano, è consigliabile eseguire una colonscopia o un clisma opaco dal radiologo.

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)

Ultime risposte di Stomaco e intestino


Vedi anche:


Ultimi articoli
Colite ulcerosa
14 aprile 2020
Patologie mediche
Colite ulcerosa
Un batterio per amico
21 febbraio 2020
Quiz e test della salute
Un batterio per amico
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube