Infiammazione intestinale

08 dicembre 2016

Infiammazione intestinale




06 dicembre 2016

Infiammazione intestinale

Buonasera,
ho già scritto su questo sito per la presenza di calprotectina (340) nelle feci. Visto che stavo sempre peggio i medici hanno deciso di ricoverarmi e da qui è emerso, tramite entero rm, la presenza di infiammazione aspecifica (per ora non crohn e non rcu) nel colon discendente. Finalmente sono riusciti a capire dove si trova la zona infiammata e di questo sono felice, ma sono anche preoccupata per la terapia. Sto assumendo asacol 400 mg capsule 6 volte al giorno. Inizialmente mi avevano dato Pentacol, ma ho avuto una reazione allergica cutanea e non riuscivo a ingoiare le compresse quindi ero costretta a romperle. Volevo sapere entro quanti giorni potrò vedere i primi benefici (per ora non vedo niente di diverso, ho ancora dolori e scariche) e se è vero che rompendo le pasticche come facevo prima rendevo la terapia con mesalazina del tutto inefficace.

Cordialmente!

Risposta del 08 dicembre 2016

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


Sì, è vero: le compresse vanno ingerite intere. Mi dovrebbe dire quale è la diagnosi definitiva e con quale metodica è stata fatta.

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)

Ultime risposte di Stomaco e intestino


Vedi anche:


Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube