Info

09 marzo 2009

Info


Condividi su FacebookCondividi su LinkedInCondividi su Twitter


06 marzo 2009

Info

Egregio Dottore, da una RMN con mezzo di contrasto mi è stata riconosciuta una aneurisma sacciforme. Mi è stata consigliata una angio rmn per definire il tipo di intervento da effettuare (se dall'esterno o dalla vena femorale dall'inguine) e logicamente sono stata messa a conoscenza di tutte le possibili complicazioni. Le domando mi può consigliare un centro specialistico dove andare? In caso di intervento chirurgico "dall'esterno". . . A quale struttura ospedaliera rivolgermi? La ringrazio, cordialmente

Risposta del 09 marzo 2009

Risposta a cura di:
Dott. GIOVANNI MIGLIACCIO


L'intervento per aneurisma ormai viene fatto, per la maggior parte, per cateterismo femorale selettivo (chiamiamolo "esterno") e consiste nell'introdurre all'interno della sacca dell'aneurisma un apposito materiale che farà da "tappo", per cui il sangue non circolerà più all'interno della sacca e quindi questo eviterà la temibile emorragia da rottura dell'aneurisma.
In Italia vi sono molti Centri validi a questo scopo. L'intervento "dall'esterno", ossia la craniotomia al giorno d'oggi dovrebbe essere riservato solo a casi particolari.
Cordiali saluti

Dott. Giovanni Migliaccio
Medico Ospedaliero
Specialista in Neurochirurgia
MILANO (MI)

Ultime risposte di Mente e cervello

Tags:

...e inoltre su Dica33:

Ultimi articoli
Covid-19, neomamme: aumentate le visite di salute mentale
Mente e cervello
16 giugno 2021
Speciale Coronavirus
Covid-19, neomamme: aumentate le visite di salute mentale
Alzheimer: le farmacie amiche delle persone con demenza
Mente e cervello
12 giugno 2021
Notizie e aggiornamenti
Alzheimer: le farmacie amiche delle persone con demenza
Farmaco anti-Alzheimer, intervista a Luca Pani
Mente e cervello
11 giugno 2021
Notizie e aggiornamenti
Farmaco anti-Alzheimer, intervista a Luca Pani