Insicurezza

04 settembre 2008

Insicurezza




28 agosto 2008

Insicurezza

Salve, mi chiamo Sebastiano e ho 27 anni. Il mio problema è di vivere non nella totalità di me stesso, con poche difese e quindi in un modo molto vigile per non essere attaccato in nessun modo, sembra che nel momento in cui mi difendo verbalmente le mie parole siano deboli rispetto l'altro. Questo capisco che è uno di alcuni effetti collaterali di questo senso di insicurezza e credo che si sia sviluppato causa una delusione affettiva con una ragazza, credevo che con il tempo passasse, ma visto che sono passati più di 4 anni la cosa mi comincia a essere di peso, allegandone poi un vivere in famiglia troppo viziato, mi sento spesso confuso sul futuro e finisco nel non progredire e rimanere bloccato in questa situazione. Ammetto che ho avuto modo di far parte di alcuni gruppi di giovani, condividere alcuni aspetti di vita e tutto questo mi aiuta molto a sentirmi più sicuro, ma poi nel rientro in casa ritorno a capo. Lo so che sono poche indicazioni, però spero di poter avere un buon consiglio. Grazie x l'attenzione.

Risposta del 04 settembre 2008

Risposta a cura di:
Dott.ssa MARIA ADELAIDE BALDO


Mi pare di capire che lei non abbia ancora strutturato una sua personalità sufficientemente solida e chiara da poter affrontare la vita con determinazione. Come se l'adolescenza non avesse ancora lasciato il posto ad una maggiore maturità. Credo che farebbe bene a contattare uno psicoterapeuta. Infatti questi disturbi dello sviluppo emotivo e di personalità possono essere con successo affrontai attraverso una psicoterapia. In bocca al lupo!

Dott. Ssa M. Adelaide Baldo
Specialista attività privata
Specialista in Psicologia
BRESCIA (BS)

Ultime risposte di Mente e cervello




Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube