Insufficienza venosa

17 ottobre 2005

Insufficienza venosa




12 ottobre 2005

Insufficienza venosa

Ho 42 anni e dall'età di 17 soffro di insufficienza venosa che, progressivamente, peggiora. Oltre ad uno stile di vita piuttosto rigoroso (no alcol, no fumo, no contraccettivi, no sole, attività fisica, calze elastiche 70 denari, linfodrenaggio e pressoterapia) quale altro suggerimento potrebbe darmi per contenere il peggioramento continuo? Mi hanno riscontrato oggi un'Incontinenza dell'ostio safeno-femorale (non presente nell'esito dell'ecocolordoppler di 3 anni fa ), la situazione si può definire critica a tal punto di richiedere un intervento chirurgico?
Grazie.

Risposta del 17 ottobre 2005

Risposta a cura di:
Dott. LUCIO PISCITELLI


Avendo superato, credo, l'epoca delle gravidanze, la sua situazione dovrebbe tendere a stabilizzarsi. E' difficile esprimere un giudizio a distanza (presenza di sintomatologia o di varici ?): L' insufficienza dell'ostio safeno femorale sarebbe già di per sé una indicazione all'intervento, ma la situazione va valutata in un contesto più ampio: abitus costituzionale, abitudini di vita, sintomatologia, ecc. Forse una elastocompressione di 70 den non è sufficiente. Difficile giudicare il suo caso a distanza.

Dott. Lucio Piscitelli
Medico Ospedaliero
Specialista in Chirurgia generale
Specialista in Chirurgia vascolare, angiologia
NAPOLI (NA)

Ultime risposte di Cuore circolazione e malattie del sangue

Tags:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa