Intolleranza al latte e ai suoi derivati

21 febbraio 2005

Intolleranza al latte e ai suoi derivati




Domanda del 18 febbraio 2005

Intolleranza al latte e ai suoi derivati


Sono un ragazzo di 27 anni e da circa 10 anni soffro di disturbi gastrointestinali quando mangio latticini o bevo latte. In pratica, accuso forti dolori addominali dopo circa mezz'ora dall'assunzione, con ripetuti attacchi di diarrea associati a brividi di freddo. Questi sintomi cessano nel momento in cui prendo il Rifacol oppure Imodium. Aggiungo che ho fatto la rettoscopia a contrasto (mi sembra si chiami così l'esame) e numerosi esami del sangue che non hanno riscontrato nulla. L'unico latte che posso bere è Zymil, che non mi provoca alcun effetto "collaterale"; presumo quindi di essere allergico al lattosio. Mi è anche capitato di non potere più mangiare un gelato o una pizza da un mese all'altro. Spero di essere stato chiaro nella descrizione del mio problema e di potere avere dei consigli in merito. Cordiali saluti.
Risposta del 21 febbraio 2005

Risposta di:
Dott. MAURIZIO QUATRINI


Gentile signore,
pare che lei non digerisca il lattosio, componente del latte e dei suoi derivati e assai scarso nel latte Zymil. Le conviene ridurre l'apporto di tali alimenti e se vuole confermare la diagnosi eseguire il test di digestione del lattosio nei centri ospedalieri attrezzati. Il deficit di lattosio è assai frequente nella popolazione e spesso viene confuso con la "colite".
dr. Maurizio Quatrini

Dott. Maurizio Quatrini
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Medicina interna
Casa di cura privata
Specialista attività privata
MILANO (MI)

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio


Ultime risposte di Stomaco e intestino


Vedi anche:


Potrebbe interessarti