Inversione formula leucocitaria

15 gennaio 2018

Inversione formula leucocitaria




11 gennaio 2018

Inversione formula leucocitaria

Buonasera dottore, sono una ragazza di 20 anni e ad agosto ho avuto l’Helicobacter Pylori. Dopo un paio di settimane ripeto le analisi del sangue e risultano linfociti 62. 4, neutrofili 27. 9, globuli bianchi 5. 35. Il medico mi dice che potrebbe essere un infezione la causa di questi valori sballati e forse proprio l’Helicobacter. Dopo averlo curato (antibiotici per una settimana e esomeprazolo per due mesi) sono stata bene con lo stomaco durante tutto il tempo della cura ma ripetendo le analisi a breve distanza risulta ancora la formula linfocitaria inversa. Preoccupata, vado dall’ematologo e mi prescrive l’immunofenotipo linfocitario che risulta regolare e i linfociti nella norma al 40%. Mi tranquillizzo ma dopo due mesi ripeto l’emocromo per sicurezza e risultano linfociti 57. 6 e neutrofili 30. 5. Preoccupata mi rivolgo all’ematologo che mi rassicura dicendomi che per poter parlare di qualche malattia del sangue i globuli bianchi sarebbero dovuti scendere (si aggiravano sempre intorno ai 5. 4). Durante le vacanze di natale accuso forti dolori allo stomaco e diarrea alternata a stipsi e mi rivolgo ad un gastroenterologo il quale mi prescrive una serie di analisi anche sulle feci ma non risulta nulla se non un’infiammazione del colon dall’ecografia addominale. Inoltre nell’emocromo risultano linfociti 57, neutrofili 33, 8 e i globuli bianchi scesi a 3, 9. Dato che non erano mai scesi i globuli bianchi sotto la norma mi sono preoccupata e rivolta all’ematologo che mi ha detto di star tranquilla e di rifare l’immunofenotipo tra 3 mesi. Questa situazione mi sta prendendo psicologicamente e mi sento particolarmente stanca, con dolori nelle gambe e al lato sinistro della schiena e braccio. Secondo lei cosa dovrei fare ? Devo preoccuparmi per l’emocromo? Può essere collegato ai miei problemi di stomaco? Grazie

Risposta del 15 gennaio 2018

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


L' ematologo l' ha rassicurata che la variazione dell' emocromo non è sintomo di malattia del sangue, e questo è molto importante. Non so come sia stata fatta una diagnosi di " infiammazione del colon " con una semplice ecografia, ma a questo punto sarebbe indicato anche eseguire una colonscopia, perché una eventuale infiammazione del colon potrebbe modificare l' emocromo.

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)

Ultime risposte di Cuore circolazione e malattie del sangue

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio




Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa