Ipertensione

20 novembre 2017

Ipertensione




17 novembre 2017

Ipertensione

Mio marito 52 anni 105 kg 168 cm altezza ha smesso di fumare da 5 anni. Fino ai 40 anni ha sempre avuto pressione molto bassa con 2-3 casi di picchi pressori per ansia, stress acuti, angoscia, panico (monitorati con ricovero in ospedale e definiti "ipertensione su base funzionale-da stress"). 3 anni fa trombosi retina dx. Lunedì rilevata ipertensione 250/180 (con forte componente da stress prolungato+panico pre-intervento vitrectomia poi rinviato) viene mandato in PS poi dimesso in attesa di accertamenti: holter pressorio, urine, sangue, ecocardio. . . Ad esito holter, su indicazione medico ipertensione, ricoverato con stessi valori 260-180 per abbassarla e monitorarla. Finora completamente asintomatico, al momento invece, con pressione "abbassata" sta malissimo. QUELLI INDICATI SONO VERAMENTE VALORI A RISCHIO ANCHE SE SEMBRAVA STARE BENE ED ESSERCI ABITUATO? L'ABBASSAMENTO A VALORI "DA MANUALE" COSA COMPORTA? PUO' ESSERE DANNOSO? Grazie.

Risposta del 20 novembre 2017

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


Suo marito ha avuto sempre la pressione bassa (anzi, lei dice "molto bassa"). Quindi, è giustificato il programma di riportarla a livelli "standard". Non avrà disturbi, starà meglio e soprattutto vivrà più a lungo. Controlli il peso, che è eccessivo.

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)

Ultime risposte di Cuore circolazione e malattie del sangue

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio


Vedi anche:


Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube