Ipertensione con sudorazione

25 ottobre 2014

Ipertensione con sudorazione




22 ottobre 2014

Ipertensione con sudorazione

Da marzo ad oggi un problema occasionale si è fatto sempre più presente e pesante. Ho 20 anni e so che normalmente non dovrei soffrire di questi problemi ma da marzo soffrivo di sbalzi di pressione e sudorazione eccessiva. Da due mesi invece non ci sono più sbalzi ma la pressione è solo e sempre alta, mi basta fare un sforzo fisico minimo(mi è successo anche da fermo) come scendere le scale e la pressione(la massima) è già a 160. In particolare in questi ultimi due mesi è diventato complicato svolgere tutto normalmente perchè gli sforzi fisici normali mi impegnano invece molto e sudo davvero tanto.

Mi sono allora rivolto al mio medico che ha pensato fosse "ferocromocitina" e mi ha prescritto d'urgenza un'ecografia e esami delle urine e del sangue. L'ecografia ha dato esito negativo e consigliava una tac per approfondimenti, mentre i risultati dell'esame delle urine e del sangue devono ancora arrivare ma impiegheranno 3 settimane. Il medico preferisce aspettare i risultati per poi procedere trattandolo come tumore se esito positivo o mandarmi al centro ipertensivo se l'esito è negativo.

Nelle ultime due settimane però oltre alle botte di andrenalina che ricevo più volte durante il giorno sento una fatica immane che mi sfinisce e mi fa addormentare più volte durante il giorno. In più non riesco a stare in piedi per più di 10 minuti dopo i quali mi comincia un dolore acuto a livello delle ultime vertebre/sacro e, non so se questo c'entra, sempre nelle ultime due settimane ho la salivazione a 0 e sono quindi obbligato a bere almeno 4/5 litri di acqua al giorno.

Al di là del possibile tumore, i dolori soprattutto fisici e la stanchezza non mi permettono di fare la vita normale per cui non saprei se rivolgermi a un altro medico. Lasciare passare 3 settimane così senza fare nè esami nè nulla ho paura possa peggiorare le cose.

In attesa di una sua risposta, grazie di cuore.
Cordiali saluti

Risposta del 25 ottobre 2014

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


Prima di tutto abbandoni subito l'idea del tumore, che non c'è. Il suo medico ha prescritto degli esami per vedere se i suoi disturbi provengano da un iperattività delle ghiandole surrenali e non da un tumore. Un diagnosi precisa l'avremo solo dopo i risultati delle analisi e della TAC. Quindi cerchi di rimanere tranquillo, l'attesa di tre settimane non pregiudica nulla.

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)

Ultime risposte di Cuore circolazione e malattie del sangue




Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube