Ipertrofia prostatica

11 aprile 2007

Ipertrofia prostatica




09 aprile 2007

Ipertrofia prostatica

19 a 9) ma il resto è rimasto come prima. Comunque sarebbe una vita accettabile se ultimamente non fosse ricomparsa ematuria a volte nello sperma a volte nell'urina abbastanza frequentemente. Gli esami effettuati (il citolocigo e l'ecografia addominale) fortunatamente hanno dato esito negativo. Come si puo' ovviare a tale inconveniente o perlomeno a limitarlo ? Grazie di cuore. Soffro di quanto in oggetto dal 1993 con tutte le conseguenze del caso. Nel 2002 ho effettuato una termoabalzione a radiofrequenza ambulatoriale da un noto primario urologo di LUCCA che mi aveva assicurato la completa risoluzione dei miei disturbi. In effetti ci sono stati dei miglioramenti urinari (come flusso) il PSA si e dimezzato (da

Risposta del 11 aprile 2007

Risposta a cura di:
Dott. GIOVANNI BERETTA


Caro lettore,
ho fatto fatica a capire la sua e-mail perchè "spezzata". Comunque, se non ho capito male, il suo PSA attualmente è ancora di 9 ng/ml. Questo richiede una attenta valutazione e monitorizzazione continua da un punto di vista urologico. E' già stata fatta una biopsia prostatica? Questo è un dato clinico fondamentale per conoscere in modo corretto la sua storia clinica.
Un cordiale saluto.

Dott. Giovanni Beretta
Specialista convenzionato
Specialista attività privata
Specialista in Andrologia
Specialista in Ginecologia e ostetricia
Specialista in Urologia
MILANO (MI)

Ultime risposte di Salute maschile


Vedi anche:


Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube