Ireggolarità artrosi acriom clavicolare

04 luglio 2012

Ireggolarità artrosi acriom clavicolare




04 luglio 2012

Ireggolarità artrosi acriom clavicolare

Ho avuto un prolema in palestra dovuto a un esercizio a corpo libero fatto in maniera errata per 2 settimane (ovvero per due volte) finché mi è stato detto di corregere la posizione.

Ma ormai era tardi poichè i piccoli fastidi che avevo si trasformarono in un dolore acuto che mi impediva di muovere il braccio destro; così è stato per una decina di giorni, poi la condizione migliorò notevolmente, ma non potevo fare certi movimenti col braccio, altrimenti i dolori si ripresentavano forti. Intanto sotto consiglio del medico ho preso antinfiammatori (non mi sono serviti) e l'ortopedico mi fece delle infiltrazioni ma senza risultato.

Tutto questo a febbraio-marzo 2012.

Oggi Luglio 2012 ho pochissimo dolore (saranno 2 o 3 settimane che è migliorato tanto) o meglio poco fastidio e solo con alcuni movimenti; sono riuscito a fare una risonanza magnetica pochi giorni fa finalmente ed ecco i risultati:



Regolare delineazione dei tendini della cuffia dei rotatori, del CLB e dei glenoidei.

Non significativa distensione della borsa SAD.

Irregolarità artrosica dell'art. acromion-claveare con modesto edema spongioso dei profili articolari.



Ora avevo pensato di farmi vedere dall' ortopedico, o consigliate qualche altra figura come un chirurgo della spalla (che tra l'altro qui in provincia di Bari non saprei dove reperire)?

Inoltre volevo sapere se posso ripredere a fare attività sportiva, magari bici o nuoto perchè ho paura che l' eccessiva rotazione della spalla mi rechi di nuovo fastidi, visto che anche la semplice corsa mi creava problemi

Ringrazio in anticipo

Risposta del 04 luglio 2012

Risposta a cura di:
Dott. PASQUALE PRISCO


Gentile paziente, è certamente questa irregolarità dell'articolazione acromion-claveare che ha provocato questi dolori.
Se la situazione è migliorata consiglio:
reggibraccio per tre settimane durante la giornata.
10 applicazioni di terapia laser e 10 di ionoforesi con artosilene, da ripetere tra un mese.
Il nuoto è indicato, ma con movimenti blandi.
Tra due mesi un esame ECOGRAFICO.
Saluti

Dott. Pasquale Prisco
Specialista in Ortopedia e traumatologia
Torre Annunziata (NA)

Ultime risposte di Scheletro e Articolazioni

Tags:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa