L'endometriosi mi impedirà la gravidanza?

22 febbraio 2006

L'endometriosi mi impedirà la gravidanza?




19 febbraio 2006

L'endometriosi mi impedirà la gravidanza?

Gent. Sso dottore, nell'aprile del 2005 ho subito un intervento di endometriosi, scoperta in seguito a dolorossissime "coliche" che si ripetevano sistematicamente nel periodo mestuale. Le coliche si associavano a perdite ematiche dal retto, per le quali mi sono sottoposta a indagini come la colonscopia, plismaopaco, risonanza- risultate tutte negative-. Dopo l'intervento mi è stato detto che altre tracce di endometriosi sono state rilevate nella zona intestinale, lasciate in sede perchè l'intervento sarebbe risultato troppo invasivo rispetto a quello preannunciato (mi dissero che avrebbero dovuto asportare una piccola parte di intestino). Il chirurgo-ginecologo che mi ha seguita dice che questo non dovrebbe impedirmi una gravidanza, e che se non ho dolori è meglio non intervenire sull'endometriosi rimasta. Vorrei sapere se anche lei condivide questa teoria. Ho 38 anni e per me sarebbe la prima gravidanza. La ringrazio di cuore per la risposta che gentilmente vorrà darmi e per il bellissimo servizio che offrite. Cordiali saluti.

Risposta del 22 febbraio 2006

Risposta a cura di:
Dott.ssa ELISABETTA CHELO


Gentile signora,

L' Endometriosi consiste nella presenza della mucosa che riveste la cavità uterina ( endometrio ) al di fuori dell' utero, in sedi anomale. Più frequentemente si può trovare sulle ovaie, in prossimità delle tube, dei legamenti dell' utero e sul tessuto di rivestimento dalla cavità peritoneale. Talora l' Endometriosi si può trovare sull' apparato urinario e sull' intestino come nel suo caso.
Ogni mese, sotto l' effetto ormonale del ciclo mestruale, il tessuto endometriale impiantato in sede anomala (cioè il tessuto Endometriosi co) va incontro ad un sanguinamento, similmente a quanto si verifica a carico dell' endometrio normalmente presente nell' utero. Tale sanguinamento comporta un' irritazione dei tessuti circostanti, con conseguente formazione di tessuto cicatriziale. Non infrequentemente questa situazione irritativa produce danni alla funzionalità tubarica con conseguente Infertilità. Anche l'età condiziona negativamente la possibilità di avere un figlio, se questo è un suo desiderio non procrastini questa scelta. Se dopo alcuni mesi di tentativi non si è verificata una gravidanza le consiglio di rivolgersi ad un centro specializzato per il trattamento dell' Infertilità. Cordiali saluti

Dott. Ssa Elisabetta Chelo
Specialista convenzionato
Specialista attività privata
Specialista in Ginecologia e ostetricia
FIRENZE (FI)

Ultime risposte di Salute femminile


Vedi anche:


Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube