La cosa giusta da fare ?

01 maggio 2002

La cosa giusta da fare ?




Domanda del 21 aprile 2002

La cosa giusta da fare ?


ho 41 anni ed avendo dei dolori al ginocchio sx ed ho consultato 1 ortopedico il quale mi ha riscontrato 1 rotulopatia ...praticamente mi ha spiegato che alla mia rotula si è consumata la cartilagine ,per essere più sicuro di quel che mi era stato diagnosticato ho consultato 1 altro ortopedico il quale mi ha confermato il parere del primo .Ora il primo medico mi ha detto che è meglio togliere il liquido sinoviale che si è formato è in seguito 1 cura a base di bustine da prendere per bocca e delle infiltrazioni da fare nel ginocchio il secondo invece mi ha detto di mettere solo ghiaccio e di non togliere il liquido sinoviale perchè se nè riformerebbe altro invece quando l'infiammazione sarà passata il corpo lo riassorbirà....la mia domanda è a chi devo dare ascolto .
Risposta del 01 maggio 2002

Risposta di VINCENZO ROLLO


dipende dalla quantità del liquido e dall'aspetto del ginocchio; in ogni caso la cavità articolare è sterile ed ogni atto aggressivo nei suoi riguardi comporta dei rischi. Direi che di massima l'atteggiamento di prudenza e di attesa sia il migliore. Quanto a lei cerchi di trovare un pò di fiducia nei medici che consulta

. VINCENZO LANFRANCO ROLLO



Il profilo di VINCENZO ROLLO
Clicca qui per inviare una domanda

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio


Ultime risposte di Scheletro e Articolazioni



Potrebbe interessarti
Dolori alla cervicale. Cause e sintomi
Scheletro e articolazioni
11 settembre 2018
Notizie e aggiornamenti
Dolori alla cervicale. Cause e sintomi
Fisioterapisti in farmacia, nuova edizione della campagna le mani giuste
Scheletro e articolazioni
04 settembre 2018
Notizie e aggiornamenti
Fisioterapisti in farmacia, nuova edizione della campagna "le mani giuste"
Infortuni sportivi d’estate: come rimediare
Scheletro e articolazioni
13 agosto 2018
Notizie e aggiornamenti
Infortuni sportivi d’estate: come rimediare