La non voglia di vivere in questo mondo

20 gennaio 2006

La non voglia di vivere in questo mondo




17 gennaio 2006

La non voglia di vivere in questo mondo

Ho 41 anni e me ne sento il triplo!! Da anni soffro di depressione bibolare, con terapia prescrittami dal CIM, composta da antidepressivi e ansiolitici. I risultati sono scarsi, anzi pessimi in quanto faccio abuso di queste sostanze e da parte dei dottori del CIM non ho mai avuto un aiuto tangibile, con il risultato di essere addirittura ricoverata in una casa di cura che sembrava un lager con solo terapia farmacologica e nessun supporto psicologico. Gran parte dell'umanità mi fa schifo perchè quello che riesce a fare l'uomo nessun altro essere vivente fà. Ho provato anche gesti anticonservativi!!! Ora ho sentito parlare del litio e dello stabilizzatore dell'umore, sono confusa perchè c'è chi dice che devo ritornare in clinica per poter iniziare la terapia, altri psicoterapeuti di no. Credo che ci sia una speculazione sulla salute delle persone!!!

Risposta del 20 gennaio 2006

Risposta a cura di:
Dott.ssa MARIA ADELAIDE BALDO


Capisco la sua delusione nel vedere che le terapie non danno i risultati attesi, ma purtroppo in molti casi non è facile trovare la giusta terapia farmacologica e il giusto intervento psicoterapeutico proprio perchè si tratta di casi complessi.
Lei stessa sa bene che la sua malattia ha varie origini: biologiche ma anche psicologiche e non è facile trovare la giusta via terapeutica.
Il litio effettivamente è indicato nelle forme bipolari e le direi di provare, senza apsettarsi miracoli però.
Sicuramente lei ha anche bisogno di essere seguita sul piano psicoterapeutico-relazionale e farebbe bene a frequentare centri diurni attivi in tal senso. Lei ha bisogno di farmaci ma anche di stare con gli altri e di sperimentare cone è bello costruire con gli altri un progetto comune, magari piccolo, ma che dà benessere.

Dott. Ssa M. Adelaide Baldo
Specialista attività privata
Specialista in Psicologia
BRESCIA (BS)

Risposta del 20 gennaio 2006

Risposta a cura di:
Dott. FRANCO MORI


Cara Signora, il suo stato d'animo è comprensibile, però val sempre la pena di tentare qualcosa di nuovo, almeno nuovo per Lei, perchè spesso a furia di tentativi qualcosa si ottiene. Il litio è n ottimo rimedio, mi meraviglia che non Le sia mai stato prescritto. Per prenderlo non credo abbia bisogno di ricoverarsi, basta che si attenga alle prescrizioni e faccia gli esami periodici consigliati. inoltre una psicoterapia non può che giovarLe. Coraggio!

Dott. Franco Mori
Specialista attività privata
Specialista in Psichiatria

Ultime risposte di Mente e cervello

Tags:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa