Lesione gliale

10 novembre 2005

Lesione gliale




08 novembre 2005

Lesione gliale

Mio padre di 78 anni ha ricevuto ieri una diagnosi di 'lesione gliale probabilmente di basso grado situata al livello delle terza circonvoluzione frontale insinuantesi nella fissura laterale' all'Ospedale della Pitié Salpétrière di Parigi, Francia, dove vive da poco. La risonanza era stata fatta a seguito di una paresi facciale in seguito rientrata e probabilmente causata da un'iniezione di tossina botulinica per un entropion. Le mie domanda sono le seguenti: >Meglio operare per precauzione o tenere sotto controllo? >Ci sono a Roma o in Italia in generale centri migliori di quelli Francesi per questa patologia, visto che mio padre ha la scelta fra i due paesi? Grazie Infinite Giuditta Manno

Risposta del 10 novembre 2005

Risposta a cura di:
Dott. GIOVANNI MIGLIACCIO


Gentile signora,
è difficile darLe una risposta certa, non potendo visitare Suo padre e rendersi conto anche delle indagini eseguite.
L'ospedale Salpétrière di Parigi è un ottimo, storico e rinomato centro di cura.
Anche in Italia ce ne sono di altrettanto validi, a Milano, Verona, Roma, Napoli, Bari, Lecce, Cosenza, Catanzaro, Reggio Cal. , Messina, Catania, Cagliari e in molte altre città.
Se la diagnosi però è di probabilità, verosimilmente Suo padre non è stato sottoposto all'unico esame che potrebbe dirimere il dubbio: una biopsia stereotassica.
Se tale esame conferma il sospetto di un glioma a basso grado, credo che la soluzione migliore sia valutare la possibilità della terapia radiante, anche in rapporto all'età e alla scarsità di dficit neurologici.
Mi faccia sapere

Dott. Giovanni Migliaccio
Medico Ospedaliero
Specialista in Neurochirurgia
MILANO (MI)

Ultime risposte di Mente e cervello


Vedi anche:


Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube