Lesione ischemica stabilizzata

10 dicembre 2016

Lesione ischemica stabilizzata




08 dicembre 2016

Lesione ischemica stabilizzata

Buonasera, vorrei sapere come mai una terapia antiaggregante non va mai smessa! Mi spiego meglio io sto facendo questo tipo di terapia da 5 mesi dopo aver trovato tramite TAC e RNM una lesione ischemica cerebrale stabilizzata! Iniziata la terapia dopo esattamente un mese dall'inizio con CARDIRENE 160 inizio ad avvertire malessere al cuore (un malessere come debolezza e qualche fitta strana mai avvertita prima di allora) quindi preoccupata la sospendo per qualche giorno e poi passo alla dose minore ma niente io dall'assunzione di questo farmaco non sto più bene! Come può essere? Io nonostante la lesione sia presente nella mia testa da moltissimi anni (si pensa durante una delle mie due gravidanze e parliamo così di ben 17 anni fa. . . . . . ) non ho mai avuto nessun problema né tanto meno mai avuto malesseri simili a quelli che avverto ora! Oltre al cuore a volte avverto difficoltà nel fare movimenti di apertura e chiusura mani e piedi! La medicina non mi sta preservando da una situazione peggiore che mi potrebbe capitare ma bensì mi sta innescando il problema che invece dovrebbe preservare! !! ! Come si spiega tutto ciò! ! !! !! ! Possiamo chiamarla una valutazione sbagliata? Grazie.

Risposta del 10 dicembre 2016

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


Ho molti dubbi che il farmaco che sta assumendo possa provocarle i disturbi che lei lamenta. Deve cercare altre cause. Quel farmaco è molto utile per prevenire eventuali manifestazioni ischemiche più gravi.

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)

Ultime risposte di Cuore circolazione e malattie del sangue


Vedi anche:


Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube