Linfoma non hodkin

01 marzo 2006

Linfoma non hodkin




27 febbraio 2006

Linfoma non hodkin

A mio papà di 85 anni è stato diagnosticato un linfoma non hodkin a settembre 2005. Dopo un trattamento di chemio non potuto terminare a causa di un eccesivo calo di peso e malessere generale, nell'arco di un mese si sono presentati nuovamente i linfonodi ingrossati soprattutto nella zona mandibolare. avrei bisogno di sapere, se possibile, se c'è il rischio che posssa morire soffocato e quale è la tempistica di questa malattia. Vi ringrazio di tanta cortesia. una figlia disperata

Risposta del 01 marzo 2006

Risposta a cura di:
Dott. TONINO GRASSO


Signora, le rispondo pur non essendo in possesso dell'esperienza necessaria, per esortarla a rivolgersi a chi questa esperienza può avere: un oncologo. Penso che così potrà essere consigliata ed informata al meglio, anche circa possibili cure palliative che riducano le sofferenze di suo padre. Mi scuso se sono stato troppo ovvio
Cordiali saluti.

Dott. Tonino Grasso
Medicina Territoriale
MARTANO (LE)

Ultime risposte di Malattie infettive


Vedi anche:


Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube