Linfonodi ingrossati

22 luglio 2004

Linfonodi ingrossati




Domanda del 14 luglio 2004

Linfonodi ingrossati


Sono una giovane di26 anni e 4 anni fa ho avuto una piastrinopenia su base autoimmune ora in remissione.Sempre in quel periodo mi diagnosticarono in ecografia due linfonodi reattivi laterocervicali,poi regrediti dopo la cura cortisonica per la piastrinopenia.Attualmente sono 5 mesi senza terapia , le ghiandole sono di nuovo palpabili anche se sono sempre state indolenti e ce n'è una terza in sede sopraclavicolare.Secondo lei da cosa dipende ed è una cosa normale?Grazie dell'attenzione
Risposta del 22 luglio 2004

Risposta di DOMENICO FERDINANDO FILOMIA


Le consiglio di farsi visitare dall'ematologo. La piastrinopenia autoimmune di solito non provoca linfoadenopatie; è probabile che lei abbia contratto un'infezione virale, se non risulta nulla di infettivo deve altrimenti eseguire un esame istologico di uno dei linfonodi ingrossati.


Dott. Domenico Ferdinando Filomia
Medico Ospedaliero



Il profilo di DOMENICO FERDINANDO FILOMIA
Clicca qui per inviare una domanda

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio


Ultime risposte di Malattie infettive



Potrebbe interessarti
Pertosse
Malattie infettive
10 settembre 2018
Patologie
Pertosse
Il soggiorno marino in spiagge tropicali
Malattie infettive
19 agosto 2018
Libri e pubblicazioni
Il soggiorno marino in spiagge tropicali
Morsi di zecca, come comportarsi
Malattie infettive
17 agosto 2018
Notizie e aggiornamenti
Morsi di zecca, come comportarsi