Lipofiling

24 febbraio 2007

Lipofiling




19 febbraio 2007

Lipofiling

buongiorno ma chiamo Elisa. TRa due settimane dovrò fare una piccola operazione alla fronte a causa di una cicatrice che con gli anni ha messo in evidenza una specie di solco, non evidentissimo. Il medico chirurgo mi ha detto con una dermoabrasione non è efficacie ma bensì un lipofiling. Mi può spiegare lei di cosa si tratta?grazie.

Risposta del 22 febbraio 2007

Risposta a cura di:
Dott. EGIDIO RIGGIO


Buonasera,

il lipofilling consiste nel prelievo in anestesia locale di una piccola quantità di grasso attraverso una cannula più corta di quelle usate per la liposuzione e nel suo inserimento attraverso una incisione di due-tre millimetri sotto la Depressione da lei riferita. La sopravvivenza del grasso varia e mediamente è del 40-60%. Può essere l'indicazione corretta nel suo caso.
Comunque, se ha già fissato l'intervento tra 2 settimane dovrebbe essere stata già informata in modo più accurato e specifico dal chirurgo che la opererà rispetto a quanto le possa dire un altro chirurgo a distanza?
Cordiali saluti

Dott. Egidio Riggio
Medico Ospedaliero
Specialista attività privata
Specialista in Chirurgia plastica ricostruttiva
MILANO (MI)

Risposta del 24 febbraio 2007

Risposta a cura di:
Dott. MARCELLO STANTE


cara amica,
dovrebbe averlo già spiegato il chirurgo. . . . comunque si tratta di prelievo di grasso da una regione anatomica (es fianchi) ed iniezione in corrispondenza dei tessuti che stanno al di sotto della cicatrice.
possibili alternative potrebbero essere i filler riassorbibili (iniezioni di acido ialuronico o altre sostanze) o permanenti che evitano il prelievo di grasso da altre sedi.
saluti

Dott. Marcello Stante
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Specialista in Dermatologia e venereologia
Specialista in Medicina estetica
TARANTO (TA)

Ultime risposte di Chirurgia estetica

Tags:


Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa