Lombosciatalgia

07 luglio 2005

Lombosciatalgia




04 luglio 2005

Lombosciatalgia

Da circa nove anni soffro periodicamente di dolori alla schiena. Durante questo periodo ho avuto tre fasi acute che ho curato con vari anti infiammatori(voIltaren bentelan). Attualmente mi trovo di nuovo a fare i conti con questo insopportabile male al quale si è aggiunta una fastidiosa insensibilità nella parte posteriore della coscia e del polpaccio ds. e nella parte esterna del piede. Ho inoltre a disposizione due RSM eseguite nel 1998 2001 in cui nel referto del 2001 viene indicato che fra L4-S1 è riconoscibile una piccola ernia discale. La mia domanda è se a questo punto è consigliabile intervenire chirurgicamente o continuare (pazientemente) con le terapie anti infiammatorie. In attesa di una vostra gentile risposta ringrazio anticipatamente Fabrizio.

Risposta del 07 luglio 2005

Risposta a cura di:
Dott. GIOVANNI MIGLIACCIO


egregio signor Fabrizio,
Le consiglio di rifare una nuova RMN lombosacrale con eventuale TC mirata allo spazio patologico che dovrebbe essere L5-S1.
Continuare una terapia conservativa o decidere l'intervento dipende da molti fattori, come la frequenza degli attacchi dolorosi, la presenza di deficit motori ecc. Ma tenga presente che la decisione chirurgica, oltre a prenderla sentendo i consigli dello specialista, si impone se compaiono diminuzione della forza al piede e alla gamba.
Cordialmente

Dott. Giovanni Migliaccio
Medico Ospedaliero
Specialista in Neurochirurgia
MILANO (MI)

Ultime risposte di Mente e cervello


Vedi anche:


Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube