Lutto

03 marzo 2006

Lutto




28 febbraio 2006

Lutto

Buonasera sono una ragazza che ha peso la mamma da pochissimo. Ho avuto una reazione che nn mi convince affatto. Le ero legatissima eppure ho pianto poco, al contrario mi sono sorprendentemente rimboccata una mano per aiutare mio padre e i miei fratelli. E' strano ma piango poco (nella vita piango moltissimo anche per stupidaggini). L'unica cosa è che quando mi metto a dormire ho una strana sensazione al petto ed alla gola come se nn riuiscissi a respirare. E sogno spesso che mi facciano delle iniezioni. Mi chiedo se forse ho bisogno di un serio supporto psicologico. Lei che ne pensa?

Risposta del 03 marzo 2006

Risposta a cura di:
Dott.ssa MARIA ADELAIDE BALDO


Il lutto è una condizione complessa che richiede tempo per essere elaborata.
La sua reazione testimonia una sua grande predisposizione a dedicarsi agli altri, una sua grande generosità e maturità. Stia solo attenta al fatto che tutte queste innegabili qualità non la inducano a tenersi dentro la sofferenza senza poterla esprimere. In tal caso lei potrebbe andare incontro a una Depressione o anche a malattie psicosomatiche. Si, forse è il caso che si faccia seguire da uno psicoterapeuta per avere un suo luogo in cui portare il suo dolore. Potrebbe anche essere che ci sia già una lieve forma di epressione e in tal caso si potrebbe aiutare con dei farmaci, magari anche per un periodo breve.
Il lutto non è certo una malattia, ma va in qualche modo assecondato. Nella nostra cultura si dà poco spazio al lutto, e si privilegiano forme di comportamento "forti" come se ci si vergognasse del proprio dolore.
Che invece ha tutto il diritto di essere espresso.

Dott. Ssa M. Adelaide Baldo
Specialista attività privata
Specialista in Psicologia
BRESCIA (BS)

Ultime risposte di Mente e cervello


Vedi anche:


Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube