Malattia demielinizzante

25 novembre 2006

Malattia demielinizzante




22 novembre 2006

Malattia demielinizzante

Buongiorno. Ho 41 anni e da circa 3 anni ho dei sintomi di "impaccio motorio" alla parte sinistra del corpo, in particolare braccio e gamba. Dopo diverse visite neurologiche ed accertamenti vari(rachicentesi, risonanza magnetica, potenziali evocati acustici, PEV, PESS e stimolazione magnetica, esami ematochimici)mi hanno riscontrato una "malattia demielinizzante". Al momento sto seguendo una cura con interferone beta 1a, " AVONEX" nello specifico. Mi è stato detto che la cura bloccherà lo sviluppo della malattia, senza comunque arrivare ad una guarigione effettiva. Cosa significa esattamente? Attualmente il mio stato di salute generale è buono ed ho appena fatto il primo ciclo di 4 iniezioni di"AVONEX" senza tuttavia avvertire benefici tangibili. Nel 1985 ho avuto un incidente stradale con gravissimo trauma cranico e fratture di naso, ossa facciali, ecc. . . ;può esistere una correlazione con il mio problema attuale?Che cosa devo temere e, con l'età, corro il rischio di un'involuzione della malattia? Grazie Cortesi saluti

Risposta del 25 novembre 2006

Risposta a cura di:
Dott.ssa MILENA DE MARINIS


L'incidente stradale non ha alcuna connessione con la patologia demielinizzante.
Da quanto lei dice sembra che la sintomatologia naurologica non sia mai regredita.
Questo è importante perché in alcuni casi le patologie demielinizzanti sono caratterizzate dalla remissione (spontanea o dopo megadosi di cortisone) della sintomatologia.
Se la sua è una forma cronica e lentamente progressiva, le consiglio una fisioterapia (se non la sta già facendo).
In ogni caso, si faccia seguire da un centro specialistico.

Prof. Milena De Marinis
Universitario
Specialista in Neurologia
ROMA (RM)

Ultime risposte di Mente e cervello


Vedi anche:


Ultimi articoli
Domande e risposte sui disturbi dell'umore
17 febbraio 2020
Notizie e aggiornamenti
Domande e risposte sui disturbi dell'umore
Disturbi dell'umore
13 febbraio 2020
Patologie mediche
Disturbi dell'umore
Vittime del web: stressati da facebook
13 febbraio 2020
Notizie e aggiornamenti
Vittime del web: stressati da facebook
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube