Malattia demielinizzante

25 novembre 2006

Malattia demielinizzante




23 novembre 2006

Malattia demielinizzante

In caso di malattia demielinizzante (stabilizzata) determinata - credo - da una stenosi cervicale, è possibile qualche intervento finalizzato alla rigenerazione del midollo danneggiato?

Se si: dove si possono effettuare tali interventi; quali sono i margini di recupero della funzionalità delle gambe e delle braccia?

Se no: quali consigli può dare?

Risposta del 25 novembre 2006

Risposta a cura di:
Dott. GIOVANNI MIGLIACCIO


Cerchiamo di chiarire un po' le cose: una malattia demielinizzante non è provocata da una stenosi del canale cervicale. Tale stenosi puo' danneggiare il midollo cervicale dando sintomi simili a quelli della Sclerosi Multipla.
Nel primo caso se i disturbi e i deficit non datano da molto tempo, un buon recupero è plausibile sperarlo con l'intervento chirurgico, nel secondo gli approcci terapeutici non prevedono alcun intervento chirurgico e una terapia efficace purtroppo ancora non c'è, anche se un farmaco come il riluzolo sembra possa dare qualche speranza nella ricerca farmacologica per la cura di questa malattia

Cordialmente

Dott. Giovanni Migliaccio
Medico Ospedaliero
Specialista in Neurochirurgia
MILANO (MI)

Ultime risposte di Mente e cervello

Tags:


Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa