Malessere, debolezza, nausea

16 agosto 2017

Malessere, debolezza, nausea




10 agosto 2017

Malessere, debolezza, nausea

Da ormai un anno ho questo problema. I sintomi si presentano per un paio di giorni a una settimana o più di seguito. Dormo 8 ore ma mi sveglio stanca, la stanchezza si accompagna a una sensazione di svenimento e capogiri. Ho lo stomaco in perenne tensione, come contratto, inoltre ho molta nausea e non riesco a mangiare per diverse ore. I sintomi si intensificano con la defecazione, che causa sudori freddi e tachicardia, e subito dopo devo sdraiarmi perchè mi sento svenire. Sento una sensazione di calore e di acidità allo stomaco e mi viene l'affanno per qualsiasi sforzo. Tutti questi sintomi durano alcune ore. Torno a sentirmi bene verso il pomeriggio, o al più tardi la sera, e poi di nuovo male la mattina dopo. A novembre ho fatto ecocardiogramma, ecg e prova da sforzo; poi ecografia addominale; emocromo 3 volte; a febbraio ho controllato livelli di vit. DeB, ferro, ferritina, elettroliti, svariate malattie infettive; RX al torace e analisi urine. A marzo ho avuto un periodo di forti mal di testa che il mio medico ha identificato come sinusite cronica, mi sono sottoposta ad una visita dall'otorino con tac ai seni nasali che ha evidenziato il setto deviato. A maggio sono tornata dal medico, mi ha fatto delle analisi del sangue di cui al momento non ricordo il nome per la funzionalità epatica e renale. In più ho fatto anche un test delle intolleranze alimentari. Tutti questi test elencati finora non hanno portato a nessuna diagnosi. Praticamente "sulla carta" non ho nessun problema! Il medico mi ha prescritto visita specialistica da gastroenterologo con gastroscopia, cosa che farò presto, anche se onestamente non so quanto possa servire. Leggendo su internet ho riscontrato come i miei sintomi siano tipici di infiammazioni del nervo vago (tra l'altro ho spesso un dolore dietro alla nuca, tra le spalle). Potrebbe essere? E nel caso, a quale specialista dovrei rivolgermi per una diagnosi e terapia? Ringrazio in anticipo per le risposte!

Risposta del 16 agosto 2017

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


È possibile che i suoi disturbi dipendano dal nervo vago ( senza che questo sia infiammato ). Ma dovrebbe essere il suo stesso medico di famiglia il medico più adatto a risolvere i suoi problemi.

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)

Ultime risposte di Stomaco e intestino

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio

Tags:


Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa