Metoclopramide fiale

04 gennaio 2016

Metoclopramide fiale


Condividi su FacebookCondividi su LinkedInCondividi su Twitter


01 gennaio 2016

Metoclopramide fiale

Buonasera, una domanda: in caso di gastroenterite virale, è possibile l'assunzione del metoclopramide in forma di fiale per via sublinguale? In quanto la somministrazione per via orale come compresse o gocce risulta suscettibile a non sortire effetto in quanto vi è il blocco della motilità gastrica, pertanto con conseguente possibilità di vomitare il farmaco. Inoltre, faccio questa domanda poichè può risultare difficile, se non impossibile, iniettarsi da soli il suddetto farmaco.
Sentitamente ringrazio

Risposta del 04 gennaio 2016

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


La metoclopramide è un farmaco che va prescritto dal medico curante è assunto con il suo controllo. Non è opportuno iniettarselo personalmente. Ma vorrei sapere che cosa intende per " blocco della motilità gastrica " è come è stato diagnosticato.

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)

Ultime risposte di Stomaco e intestino

Tags:

...e inoltre su Dica33:

Ultimi articoli
La stipsi nel paziente cronico
Stomaco e intestino
30 marzo 2021
Sintomi
La stipsi nel paziente cronico
Infezioni correlate all’assistenza, al via la campagna #ALLEAMICI
Stomaco e intestino
22 dicembre 2020
Notizie e aggiornamenti
Infezioni correlate all’assistenza, al via la campagna #ALLEAMICI