Mi aiuti

25 novembre 2003

Mi aiuti




Domanda del 17 novembre 2003

Mi aiuti


dopo un periodo in cui il mio compagno di 38 anni mi dice che non riesce a concentrarsi, mi ha confidato che questo è dovuto al fatto che spesso si distrae pensando al sesso. Non ha importanza il soggetto, qualsiasi cosa un vestito una posizione, una curiosità e immagina scene di sesso. Questa situazione va avanti da un anno, non so cosa pensare e soprattutto non so se mi devo preoccupare...se è qualcosa di grave o semplicemente mi ha esposto sensazioni e pensieri comuni a molti uomini. Certo è che lui lo sente come un problema. Dal punto di vista sessuale con me soffre di eiaculazione precoce. Mi aiuti a capire. Grazie.
Risposta del 25 novembre 2003

Risposta di MAURO MILARDI


L'eiaculazione precoce può essere inquadrata, probabilmente, nell'ambito di una situazione di ansia, ammettendo una minima esperienza nei rapporti sessuali, ma questo non è un grave problema o, se lo fosse, nel tempo, per la coppia, è possibile trovare un consiglio presso un terapeuta che si interessi di tali problematiche. Per il resto mi sembra che il pensare frequentemente al sesso possa rientrare in una normalità che prevede un minimo di variabilità soggettiva. Ovviamente se il pensare al sesso impedisce di svolgere la propria normale attività lavorativa, allora la cosa assume un significato diverso.

Dott. MAURO MILARDI
Medico Ospedaliero
Specialista attività privata


Il profilo di MAURO MILARDI
Clicca qui per inviare una domanda

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio


Ultime risposte di Mente e cervello



Potrebbe interessarti
Disturbi dell'apprendimento, dieci punti per capire
Mente e cervello
19 settembre 2018
Notizie e aggiornamenti
Disturbi dell'apprendimento, dieci punti per capire
Sindrome di Asperger: graphic novel sulla vita quotidiana di una ragazza
Mente e cervello
16 settembre 2018
Libri e pubblicazioni
Sindrome di Asperger: graphic novel sulla vita quotidiana di una ragazza
I ragazzi balbuzienti sono più a rischio di bullismo
Mente e cervello
13 settembre 2018
Notizie e aggiornamenti
I ragazzi balbuzienti sono più a rischio di bullismo