Mononucleosi... a volte ritornano?

28 gennaio 2005

Mononucleosi... a volte ritornano?




Domanda del 25 gennaio 2005

Mononucleosi... a volte ritornano?


Buongiorno, circa 4 mesi fa il mio ragazzo ha contratto la mononucleosi, diagnosticata con analisi del sangue e risoltasi spontaneamente in 3-4 settimane. Ora, in seguito a febbricola pomeridiana (circa 37.5°C) persistente per due settimane, la mia dottoressa mi ha prescritto le analisi del sangue e... anche io risulto affetta da mononucleosi!!! L'unica cosa che mi viene in mente è di averla presa da lui, non dubito che il virus possa riattivarsi periodicamente, ma perchè l'ho contratta solo adesso e non mesi fa, con i giusti tempi di incubazione? La seconda domanda è questa: finora non mi sono assentata dal lavoro se non all'inizio, qualche giorno, perchè a parte un po' di stanchezza alle gambe e di dolorini ai muscoli, oltre alla febbricola, non avevo altri sintomi ed ero sicura non fosse influenza. Ora comincio a sentirmi meglio. Che devo fare? Assentarmi? E per quanto? La cosa per me è particolarmente seccante perchè ho uno di quei simpatici contratti di collaborazione privi del periodo di malattia. Cordiali saluti
Risposta del 28 gennaio 2005

Risposta di:
Dott. VINCENZO MARTUCCI


La presenza del virus nell'organismo di chi è già guarito dalla Mononucleosi non significa necessariamente che il virus si ritrovi nel sangue, anzi al virus conviene molto poco fare le "escursioni" nel sangue (viremie) perchè quello è il momento per lui peggiore in quanto si espone alle "batoste" del sistema immunitario che è pronto ad "accoglierlo" come si deve! Lei ha contratto la malattia nel momento in cui il Suo ragazzo ha avuto un'occasionale viremia. Quanto al decorso della malattia è molto variabile da un soggetto a un altro. Nel Suo caso se, come dichiara, si sente già meglio direi che non c'è alcun problema a riprendere il lavoro purchè non sia esposta a sforzi eccessivi, soprattutto se c'è una splenomegalia (milza ingrossata) perchè una delle complicanze più gravi in corso di Mononucleosi è proprio la rottura della milza. Non si allarmi, comunque perchè è una complicanza rara e, come Le ho detto, facile da evitarsi col semplice accorgimento di evitare gli sforzi.

Dott. Vincenzo Martucci
Medico Ospedaliero
UDINE (UD)

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio


Ultime risposte di Malattie infettive


Vedi anche:


Potrebbe interessarti