Morso di ragno

16 maggio 2014

Morso di ragno




15 maggio 2014

Morso di ragno

Giorno 26 aprile a casa mentre stendevo il bucato sento una puntura d'insetto nell'interno coscia. . . Non mi sono recata in ospedale poiche' pensavo fosse un classico prurito momentaneo. . . Il giorno dopo non resistevo al bruciore e al dolore. I medici del pronto soccorso mi invitano a mettere del ghiaccio e ad assumere il bentalan. Ma dopo 3 giorni iniziava a peggiorare e sono andata dal medico il quale mi ha subito prescitto le rocefin e mi ha detto che il ghiaccio aveva solidificato l'infezione rendendola dura come se sotto ci fosse una pietra.
Inizio le rocefin una al giorno piu bentalan. . . 4 giorni dopo trovando l infezione allo stato iniziale il dottore mi aumenta le rocefin portandole a due al giorno. E' passato quasi un mese. E ancora continuo ad avere questa macchia che mi fa male e che non vuole saperne di guarire. . . Non so piu a chi rivolgermi sono andata da 3 chirurghi vascolari, e ovviamente ognuno mi da una cura differente e non posso provarle tutte. . . . Ora mi ha detto il medico che vuole degli esami al sangue per osservare i globuli bianchi. . Perche' non e' stato fatto prima?? Aiutatemi !

Risposta del 16 maggio 2014

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


Credo che la procedura sia stata corretta. Nessuno poteva prevedere che la lesione non sarebbe guarita in tempi brevi. Ora deve completare gli esami prescritti.

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)

Ultime risposte di Cuore circolazione e malattie del sangue


Vedi anche:


Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube