Neuropatia assonale bilaterale

04 luglio 2019

Neuropatia assonale bilaterale





18 giugno 2019

Neuropatia assonale bilaterale

Da qualche settimana ho dei problemi ai piedi. Tutto e cominciato di colpo avevo fortissimi dolori a entrambi i piedi, forti bruciori, e sembrava che camminavo sui sassi alternato a dei formicoli, in piu qualche sensazione di calore ai polsi. Ora a distanza di qualche settimana il fastidio doloroso e passato solo al piede destro, altezza metatarso andando poi avanti verso le dite accompagnato sempre con delle vampate di bruciore con la sensazione di calpestare dei sassi, in più sento un formicolio sui polpacci e bruciore ma non sempre, Sento affaticato i polpacci e cosce quando faccio qualche attivita tipo salire le scale, e qualche volte qualche spasmo dietro le cosce e sui bicipiti. Sono andato dal medico curante e mi ha consigliato di fare un elettromiografia, il qui risultato e stato neuropatia assonale bilaterale ai piedi, alle mani nulla. Ho chiesto al neurologo da cosa dipendesse e non mi ha saputo dare una risposta, mi ha consigliato di prendere neuroassial duol per due mesi e vedere come va. Nel frattempo visto che non mi ha saputo dare una risposta, sono andato a farmi una RM sacro lombare. Il referto e stato questo:
A Livello L4-L5 ernia discale e mediana-paramediana bilaterale con impronta sul sacco durale ed interessamento biforaminale. Allo stesso livello segni di disidratazione discale e sclerosi reattiva della limitante rettilineizzata la lordosi lombare. Cono midollare a livello D12-L1.
Non evidenza di disallineamenti vertebrali.
Ernie intraspongiose su piu livelli.
Ci possono essere relazioni con la neuropatia che ho?
Altrimenti cosa mi consigliate di fare per approfondire e risolvere il problema?
leggendo un po' a destra e sinistra ho letto che si possono fare anche degli esami (sangue, urina)per escludere infezioni o intossicazioni. Eventualmente quali?



Risposta del 04 luglio 2019

Risposta a cura di:
Dott. FABIO TRECATE


Le cause di una neuropatia possono essere divere (tossiche, infettive, genetiche), ha già effettuato gli esami giusti e si è rivolto al Neurologo che le ha consigliato un integratore. In questo momento assumerei il Pregabalin e rifarei l'EMGrrafia, verifichi il dosaggio della vit. B12 e gli indici di flogosi (ne parli col suo medico curante).

Dott. Fabio Trecate
Casa di cura convenzionata
Specialista attività privata
Specialista in Fisiatria
Specialista in Geriatria
Milano (MI)

Ultime risposte di Mente e cervello

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio


Vedi anche:


Ultimi articoli