Occlusione pregresso bypass iliaco-femorale e femoro -popliteo sn

03 settembre 2014

Occlusione pregresso bypass iliaco-femorale e femoro -popliteo sn




31 agosto 2014

Occlusione pregresso bypass iliaco-femorale e femoro -popliteo sn

Ricoverato con la suddetta diagnosi e trattato con infusioni di prostanoidi per 12 gg, sono stato dimesso con terapia di Clopidogrel 75 mg 1 cp/die e Pletal 1 cp x 2/die. Purtroppo, pur continuando la terapia a distanza di un mese i disturbi (claudicatio e dolore a riposo) permangono. Gradirei un parere sui provvedimenti più opportuni da prendere in alternativa di un eventuale intervento chirurgico di reimpianto che, mi si dice, per lo stato delle arterie potrebbe essere poco utile o addirittura dannoso. Non nascondo una mia alta preoccupazione su un futuro che mi allarma e quindi chiedo lumi su come evitare più gravi conseguenze. Grazie.

Risposta del 03 settembre 2014

Risposta a cura di:
Dott. REGINA STUMPO


E'difficile dare una risposta esaustiva ad un problema così complesso con poche informazioni. Immagino che lei sia stato già sottoposto ad esame TC con mezzo di contrasto dell'aorta e degli arti inferiori che non ha evidenziato adeguati spazi chirurgici indirizzando i suoi curanti ad una terapia medica. Tuttavia se il dolore a riposo persiste e si evidenziano lesioni necrotiche, dunque prospettandosi un quadro di gangrena nel prossimo futuro, alla terapia medica ci sono due alternative: una o più procedure chirurgiche di salvataggio d'arto o, purtroppo una terapia demolitiva. Se invece al momento la sintomatologia e'ben controllata farmacologicamente allora è saggio provare con il semplice trattamento medico; infatti spesso i circoli collaterali si potenziano rendendo possibile il procrastinarsi di trattamenti più invasivi.

Dott. REGINA STUMPO
Medico Ospedaliero
Specialista in Chirurgia vascolare, angiologia
Roma (RM)

Ultime risposte di Cuore circolazione e malattie del sangue


Vedi anche:


Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube