Omocisteina e pillola

17 giugno 2013

Omocisteina e pillola




14 giugno 2013

Omocisteina e pillola

Salve,
mi chiamo Sara, ho 41 anni, 3 anni fa mi è stato tolto un ovaio causa Endometriosi che mi provoca forti dolori durante il ciclo. I dolori continuano (in particolare al basso ventre e nella gamba sx- dall'ecocolordoppler venoso (1 anno fa) hanno riscontrato insufficienza del microcircolo) il mio ginecologo mi ha prescritto la pillola DROSPIL. Dagli esami del sangue risultano fuori norma il P-colesterolo (217 mg/dL ), S-omocisteina (21, 1 umol/L ), la S-Vitamina D (23, 5 nmol/L) e il tempo di Tromboplastina parziale (0, 74 ratio ).
Premesso che faccio vita sedentaria, sono in sovrappeso (sono alta cm 163, e peso kg 71 ), fumo meno di una sigaretta al giorno e ho una dieta che definirei perlopiù sana,
Il ginecologo mi ha detto che posso cominciare la pillola, consigliandomi integrazione con Di-Base 25. 000 1 flac/mese per via orale (che potrà essere sospeso nei mesi estivi dall'anno prossimo) e Normocis 400 1 c/dì (complesso vitaminico B) praticamente a vita, riducendo i formaggi e i grassi in genere per ovviare al lieve aumento del colesterolo.
Vorrei avere conferma che i valori fuori norma non rappresentano un pericolo con l'assunzione della pillola DROSPIL.

Risposta del 17 giugno 2013

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


Sono d'accordo con il suo ginecologo : i valori degli esami sono minimamente alterati e non costituiscono un pericolo.

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Milano (MI)

Ultime risposte di Cuore circolazione e malattie del sangue

Tags:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa