Orgasmo ed eiaculazione

10 aprile 2006

Orgasmo ed eiaculazione




07 aprile 2006

Orgasmo ed eiaculazione

Vorrei sapere se è possibile che un neurinoma della cauda, diagnosticato e curato chirurgicamente con successo nella prima adolescenza (fine anni '60), possa pregiudicare per sempre lo svolgimento di una normale vita sessuale del paziente (attualmente cinquantenne), esitando in una totale incapacità di raggiungere l'orgasmo con altri modi che non la masturbazione, senza che si lamenti calo del desiderio o deficit erettile. Può essere tale modalità eiaculatoria esclusiva il risultato di una qualche lesione neurologica avvenuta nel corso dell'intervento chirurgico di tanti anni fa?

Risposta del 10 aprile 2006

Risposta a cura di:
Dott. GIOVANNI MIGLIACCIO


Gentile signore,
ma, mi scusi, la attività sessuale di questo paziente dalla fine degli anni '60 ad oggi come è stata? Se questo disturbo è comparso recentemente non può certo considerarsi un esito di quell'intervento. Il consiglio è di consultare lo specialista urologo-andrologo.
Cordialmente

Dott. Giovanni Migliaccio
Medico Ospedaliero
Specialista in Neurochirurgia
MILANO (MI)

Ultime risposte di Mente e cervello


Vedi anche:


Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube