Osservazione

02 novembre 2004

Osservazione




25 ottobre 2004

Osservazione

ho constatato, dopo anni, che la distorsione a sfondo persecutorio, si realizza in particolari condizioni di stress psico-fisico, la dinamica psichica del fenomeno sembra dovuta alla produzione di sostanze, neurotarsmettitori ed altre, che inquinano il normale flusso del pensiero, lasciando inalterato però una parte dell'io che può in qualche modo ovviare all'alterazione, assumendo un farmaco adatto. La domanda è se monitorassimo il cervello in condizioni di normalità e successivamente in condizioni di stress potremmo localizzare nello specifico l'area interessata ed intervvenire in maniera più mirata. cordialmente

Risposta del 02 novembre 2004

Risposta a cura di:
Dott.ssa GIULIA MARIA D'AMBROSIO


E' una buona idea, se non fosse che i neurotrasmettitori di cui sopra durano una manciata di secondi. Alcuni di essi sono polipeptidi di cui abbiamo prova nella sperimentazione animale, ma affettare un cervello umano per conferma non è pratica pensabile. Accontentiamoci di quello che sappiamo.
Cordialità.

Dott. Ssa Giulia Maria D'Ambrosio
Specialista attività privata
MILANO (MI)

Ultime risposte di Mente e cervello

Tags:


Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa