Otite catarrale

06 marzo 2007

Otite catarrale




01 marzo 2007

Otite catarrale

DA QUASI UN ANNO, DOPO UN INTENSO DOLORE ALLE ORECCHIE, SOFFO DI OTITE CATARRALE. HO FATTO DIVERSE VISITE DA OTORINI, CON I SEGUENTI ESITI: 1°OTITE ESTERNA IN FASE DI RISOLUZIONE - AGUMENTIN 2°OTITE CATARRALE BILATERALE - BIORINIL 3°OTITE CATARRALE BILATERALE - NUOVA CURA CON ANTIBIOTICO 4°NULLA (ALLA MUTUA!!!) 5°OTITE CATARRALE BILATERALE - IPERTROFIA TURBINATI - AIRCORT; 6° (RECENTE) OTITE CATARRALE BILATERALE - STO PRATICANDO DEI CATETERISMI NASALI CON QUALCHE MIGLIORAMENTO MA SONO POCO FIDUCIOSO. RINGRAZIO DI CUORE PER QUALSIASI CONSIGLIO SU COME MUOVERMI. IL PROBLEMA E' OVVIO CHE NON E' GRAVE, MA MI STA CREANDO PROBLEMI E FASTIDI (MI HANNO ANCHE SCONSIGLIATO DI VOLARE). GRAZIE MILLE!

Risposta del 06 marzo 2007

Risposta a cura di:
Dott. FRANCESCO GEDDA


Se anche i cateterismi tubarici non hanno portato ad alcun miglioramento e sono passati più di tre mesi dalla sua comparsa, il trattamento di elezione di un' Otite catarrale cronica diventa chirurgico, con una paracentesi timpanica, seguita da inserimento di drenaggi trans-timpanici. Se invece i singoli episodi si sono sempre risolti con la guarigione, è necessario verificare la situazione endonasale, ricordando in particolare che una cattiva respirazione nasale può rappresentare un fattore favorente il ripresentarsi di un' Otite catarrale.

Dott. Francesco Gedda
Medico Ospedaliero
Specialista in Otorinolaringoiatria
TORINO (TO)

Ultime risposte di Malattie infettive

Tags:


Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa