Otite micotica esterna - post cura e prevenzione

01 luglio 2012

Otite micotica esterna - post cura e prevenzione




25 giugno 2012

Otite micotica esterna - post cura e prevenzione

L'otorino mi ha diagnosticato un'otite micotica esterna. Mi ha prescritto le gocce tobral per 8 giorni ed ora mi ha detto di fare delle medicazioni con la tintura rossa di castellani per una ventina di giorni.

Gli ho chiesto cosa fare per evitare la recidiva e mi ha detto che dovrei evitare le situazioni di caldo umido (quindi anche le spiagge), i bagni in mare e in piscina, la sudorazione (quindi la palestra). Se devo dire no a tutte queste cose non posso più fare davvero nulla. Mi piacerebbe avere il parere di un altro esperto per capire come comportarmi al meglio per evitare la recidiva una volta che sarò guarita. Adoro le spiagge e il mare, non poterci più andare sarebbe per me una tortura. E la palestra è l'unico modo che ho per fare un po' di movimento.

Un'altra domanda che ho è: quali sono i campanelli d'allarme che devo tenere presenti nel caso mi si ripresentasse il problema? Non c'è un modo per arginare subito la Micosi e "bloccarla" senza dover ricorrere a questa cura lunghissima?

Risposta del 01 luglio 2012

Risposta a cura di:
Dott. FRANCESCO GEDDA


Direi che l'unica cosa da fare è semplicemente accettare il rischio di una recidiva della patologia, ma - in cambio - conservare un normale stile di vita. . .

Dott. Francesco Gedda
Medico Ospedaliero
Specialista attività privata
Specialista in Otorinolaringoiatria
Torino (TO)

Ultime risposte di Orecchie naso e gola

Tags:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa