Pallina palato

05 settembre 2021

Pallina palato




18 agosto 2021

Pallina palato

Ho un piccolo escrescenza sul lato del palato duro, circa un mezzo cm sopra il secondo molare (arcata sopra) che misura dal 2018 a oggi 3x3x1 non dolente mai sanguinante mai problematica che controllo dall’ odontoiatria ogni 6 mesi. Le lastre non mostrano niente i denti son tutti sani. L’escrescenza è dello stesso colore del palato (non ho nessun problema di mucose) La feci vedere anche al mio ex dottore (otorinolaringoiatra) che mi disse di tenerla controllata ogni 8/6 mesi ma non mi prescrisse accertamenti. Secondo il mio dentista è un esostosi. Anche se è in una posizione un po’ strana. Non è cresciuta non è mobile. Si presenta dura colore del palato Ogni sei mesi ispezioniamo la bocca misuriamo e fotografiamo la lesione. Non c’è nessuna variazione ne in forma ne in consistenza ne nel colore. La mia domanda è: essendo così dal 2018 posso considerarmi tranquilla? Sarebbe cresciuta come dice il mio odontoiatra se fosse qualcosa di brutto? Può essere una ruga palatina che si è formata a 28 anni? https://ibb. Co/TDXs7Ld Allego foto Grazie infinite a tutti

Risposta del 05 settembre 2021

Risposta a cura di:
Dott. SALVATORE ROSA


Salve consiglio visita presso odontoiatra per valutazione del caso

Dott. SALVATORE ROSA
Odontoiatra
Specialista in Odontoiatria
Milano (MI)


Ultime risposte di Bocca e denti

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio

Tags:

...e inoltre su Dica33:

Ultimi articoli
ASSO: obiettivo, educare i cittadini alla salute orale
Bocca e denti
30 settembre 2021
Notizie e aggiornamenti
ASSO: obiettivo, educare i cittadini alla salute orale
Turismo odontoiatrico: una scusa per andare in vacanza all’estero
Bocca e denti
08 aprile 2021
Notizie e aggiornamenti
Turismo odontoiatrico: una scusa per andare in vacanza all’estero
Dal dentista in sicurezza. Intervista al professor Enrico Gherlone
Bocca e denti
26 marzo 2021
Notizie e aggiornamenti
Dal dentista in sicurezza. Intervista al professor Enrico Gherlone