Palpitazioni improvvise notturne

07 novembre 2015

Palpitazioni improvvise notturne




29 ottobre 2015

Palpitazioni improvvise notturne

Gentili dottori, vorrei chiedervi un opinione su sintomi avvertiti questa notte.
Ho avuto due serie di palpitazioni da 5/6 battiti molto forti ed un pò accellerati. La prima mi ha portato in sonnoveglia e la seconda mi ha svegliata. Lì ho capito che erano state due le serie. Negli ultimi 8 mesi questi episodi mi sono successi circa 5 volte e quasi tutti verso le prime ore del mattino, con esordio e remissione del tutto improvvisi.
Sono abituata ad avvertire extrasistoli durante il giorno in quanto le avverto da molti anni. So che sono collegate con la digestione (appena mangiato se mi sdraio spesso iniziano a manifestarsi anche in coppie e triplette ), con gli stati emotivi (quando mi arrabbio aumentano notevolmente) e che talvolta si manifestano senza spiegazione. Non ho problemi ad accettarle, ma quando si manifestano in serie mi spaventano molto perchè il cuore sembra volermi uscire dal petto.
Sono una ragazza di 24anni, magra e longilinea con dorso piatto. Ho sempre effettuato esami cardiaci sottosforzo e mi è sempre stata rilasciata l’ idoneità sportiva in quanto solo una volta è stata riscontrata un’ extrasistole durante sforzo. L’ ultimo Holter (il primo che ho fatto) risale a Dicembre dell’ anno scorso ed ha individuato 4000extrasistoli sopraventricolari isolate, bigemine, a coppie (284) e due triplette, 800 ventricolari isolate, a tratti bigemine e rare coppie. L’ Ecocardiogramma ha rivelato solo una mitrale ridondante e tutto il resto nella norma. Per questo motivo, dato che le extrasistoli quotidiane di fatto non mi creano molti problemi i due cardiologi consultati hanno ritenuto opportuno evitare qualsiasi tipo di terapia farmacologica per ridurre le extrasistoli.
Non fumo, non bevo, nemmeno il caffè e quasi mai la coca cola.
Sono di indole un pò nervosa ma in questo periodo non sono sotto esami e mi sento tranquilla e non ansiosa.
Volevo chiedere un parere sui sintomi descritti.
Mi scuso per il lungo messaggio e vi ringrazio di cuore per l'attenzione dedicatomi.

Risposta del 07 novembre 2015

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


Credo di poter essere d' accordo con i due cardiologi consultati. Le sue extrasistoli, prevalentemente sopraventricolari, non sembrano essere pericolose. E' probabile che concorrano, a provocarle, sia la stimolazione del passaggio esofago-stomaco ( cardias ) in fase digestiva, sia il prolasso della mitrale. Ma per il resto, il suo cuore è sano.

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)

Ultime risposte di Cuore circolazione e malattie del sangue


Vedi anche:


Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube